Schroders: revocare i dazi alla Cina aiuta poco Biden contro l’inflazione Usa

Schroders: revocare i dazi alla Cina aiuta poco Biden contro l’inflazione Usa
1' di lettura

David Rees, Senior Emerging Markets Economist di Schroders, vede benefici marginali sia per il contrasto alla corsa dei prezzi americani che per rivitalizzare le esportazioni cinesi. Possibile effetto boomerang

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Si intensificano le pressioni sul presidente Biden perché contrasti l’inflazione dilagante, rimediando al crollo di consenso in vista delle elezioni di mid term dell’8 novembre. Biden ha invitato il Congresso a sospendere le tasse federali sui carburanti e si è accennato a un rapido annullamento dei dazi sui beni importati dalla Cina introdotti da Trump. Ma per Biden sarà politicamente impegnativo annullarli tutti.

CONTROPRODUCENTE L’INDULGENZA CON PECHINO

Lo sottolinea un commento di David Rees, Senior Emerging Markets Economist di Schroders, ricordando che le politiche da falco nei confronti della Cina sono diventate popolari in entrambi gli schieramenti del Congresso. Apparire indulgente nei confronti di Pechino e aprire la porta a maggiori esportazioni cinesi potrebbe avere effetti controproducenti, soprattutto se non riuscisse a far calare l’inflazione...

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.