L’agenda del premier per un governo Draghi bis

Mario Draghi parla al Senato, presenta i punti di azione del governo e chiede ai parlamentari se sono "pronti" per un nuovo patto di fiducia

L'agenda del premier per un governo Draghi bis
2' di lettura

Occhi puntati oggi sul premier Mario Draghi nel giorno in cui si vota, a partire dalle 19:30 circa (pubblicheremo il link per seguire la diretta), la fiducia al governo Draghi. Nell’intervento al Senato il presidente del consiglio ha elencato in modo chiaro e puntuale quale sarà l’agenda di governo nel caso di riconferma.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Tanti punti nell’agenda del Governo

Il lungo elenco su cui si è espresso il presidente del Consiglio spazia dalla riconferma del sostegno all’Ucraina durante il conflitto ai punti di politica interna, in particolare Superbonus, cuneo fiscale, scadenze del Pnrr, concessioni ai balneari, nuove regole per i taxi e il decreto aiuti in arrivo a fine mese a sostegno del potere di acquisto delle famiglie.

“Serve una riforma delle pensioni – ha riferito il presidente del consiglio – che garantisca meccanismi di flessibilità in uscita e un impianto sostenibile ancorato al sistema retributivo”. “Il disegno di legge” sulla concorrenza, che riguarda anche “i taxi” e le concessioni balneari” deve “essere approvato prima della pausa estiva”. Menzionata anche l’autonomia differenziata delle regioni.

I partiti si esprimono sul discorso di Draghi

Ora si attendono gli interventi dei vari parlamentari, che manifesteranno la loro intenzione di voto e commenteranno il discorso di Draghi. Lega e M5S hanno accolto con prevedibile freddezza il discorso del premier, già facendo presagire la possibilità di un mancato appoggio al governo e al programma proposto.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Mario Draghi ha sottolineato che la rottura del patto di maggioranza ha già fatto venir meno il vincolo di fiducia necessario per l’azione di governo, motivo per cui, annuncia il premier, il governo proseguir se si otterrà un accordo sostanziale, e non solo formale, sull’agenda dell’esecutivo per i prossimi 9 mesi. Alle forze politiche ora spetta il compito di assumersi la responsabilità della risposta.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.