Pre-market: futures USA su, Apple e Amazon battono le stime

Un’occhiata ai mercati da Benzinga: Procter & Gamble, Exxon Mobil, Charter Communications e Sony

Pre-market: futures USA su, Apple e Amazon battono le stime
4' di lettura

Movimenti in pre-market

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi erano in aumento dopo che nella sessione precedente l’indice Dow Jones era salito di oltre 300 punti. Gli investitori sono in attesa dei risultati sugli utili di The Procter & Gamble Company (NYSE:PG), Exxon Mobil Corporation (NYSE:XOM), Charter Communications, Inc. (NASDAQ:CHTR) e Sony Group Corporation (NYSE:SONY).

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

I dati sul reddito e le spese personali e l’indice del costo del lavoro negli Stati Uniti saranno diffusi alle ore 8:30 ET; il Chicago PMI per il mese di luglio verrà pubblicato alle 9:45 ET; l’indice di fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan per luglio sarà reso noto alle 10:00 ET; infine, i dati di giugno sui prezzi dei prodotti agricoli negli USA saranno pubblicati alle 15:00 ET.

Futures

I futures sull’indice Dow Jones erano in rialzo di 73 punti, attestandosi a 32.563, quelli sull’S&P 500 guadagnavano 31,50 punti a quota 4.105 e i futures sul Nasdaq 100 balzavano di 130,25 punti a 12.867,75.

I prezzi del petrolio erano in aumento, coi futures sul Brent che segnavano +2,23% a 104,10 dollari al barile; anche i futures sul WTI erano in rialzo del 2,42% a 98,75 dollari al barile. Il rapporto di Baker Hughes Inc. sul numero di piattaforme petrolifere attive nell’area nordamericana per la scorsa settimana sarà diffuso alle ore 13:00 ET.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Attualmente gli Stati Uniti registrano il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 92.917.650 contagi e circa 1.054.420 vittime; intanto l’India registra un totale di almeno 43.979.730 casi di COVID-19, mentre il Brasile ne ha confermati oltre 33.752.370.

Uno sguardo agli indici delle borse mondiali

Borse europee

Oggi i mercati europei erano positivi all’apertura degli scambi. L’indice STOXX Europe 600 guadagnava l’1%, il FTSE 100 di Londra saliva dello 0,7%, l’indice spagnolo IBEX 35 era in rialzo dell’1,2%, l’indice francese CAC 40 era in verde dell’1,4% e il tedesco DAX segnava +0,9%. Nel secondo trimestre 2022 l’economia dell’Eurozona è cresciuta dello 0,7% su base trimestrale, rispetto a un’espansione rivista dello 0,5% nel primo trimestre; a luglio il tasso di inflazione annuo nell’Eurozona è salito fino a raggiungere un nuovo massimo storico dell’8,9% dall’8,6% di giugno. Nel mese di luglio, il tasso di inflazione annuo in Italia è sceso al 7,9% dal livello massimo di 36 anni dell’8% registrato nel mese precedente, mentre il tasso di disoccupazione in Germania è salito a un massimo di nove mesi del 5,4%. Nel secondo trimestre 2022 l’economia tedesca è rimasta bloccata, mentre il prodotto interno lordo italiano è cresciuto dell’1% su base trimestrale. A luglio il tasso di inflazione annuo in Spagna è salito al 10,8%; nel secondo trimestre 2022 il prodotto interno lordo spagnolo è cresciuto dell’1,1% su base trimestrale. Nel mese di luglio il tasso di inflazione annuo in Francia è accelerato al 6,1%; nel secondo trimestre 2022 l’economia francese è cresciuta dello 0,5% su base trimestrale.

Mercati asiatici

I listini asiatici hanno chiuso gli scambi contrastati; l’indice giapponese Nikkei è arretrato dello 0,05%, l’indice cinese Shanghai Composite ha ceduto lo 0,89% e l’Hang Seng di Hong Kong ha perso il 2,26%; l’indice australiano S&P/ASX 200 ha invece avuto un aumento dello 0,81% e l’indiano BSE Sensex ha segnato +1,25%. A giugno il dato sull’avvio di nuove abitazioni in Giappone è sceso del 2,2% su base annua; nel mese di luglio l’indice di fiducia dei consumatori giapponesi è sceso al minimo di 18 mesi di 30,2; nel mese di giugno, le vendite al dettaglio in Giappone sono aumentate dell’1,5% rispetto all’anno scorso, la produzione industriale è cresciuta dell’8,9% su base mensile e il tasso di disoccupazione del Paese si è attestato al 2,6%. Nel secondo trimestre 2022 l’indice dei prezzi alla produzione per la domanda finale in Australia è salito dell’1,4% su base trimestrale. Durante la prima metà dell’anno gli investimenti diretti esteri in Cina sono cresciuti del 17,4% su base annua a 723,31 miliardi di yuan.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di JP Morgan hanno declassato il titolo Spirit Airlines, Inc. (NYSE:SAVE) da Overweight ad Underweight e hanno abbassato il target price da 30 a 29 dollari.

Nella sessione pre-market le azioni di Spirit Airlines cedevano l’1,05% a 25,39 dollari.

Ultime notizie

  • Apple Inc (NASDAQ:AAPL) ha riportato risultati del terzo trimestre fiscale migliori del previsto, trainati dalle forti vendite di iPhone e iPad. I ricavi da iPhone, a quota 40,67 miliardi di dollari, sono risultati superiori alle stime degli analisti, ferme a 39,2 miliardi.
  • Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN) ha riportato risultati del secondo trimestre superiori alle attese. L’azienda prevede che le vendite nette per il terzo trimestre saranno comprese tra 125 e 130 miliardi di dollari, in rialzo del 13-17% su base annua.
  • Whirlpool Corporation (NYSE:WHR) ha riportato utili positivi per il secondo trimestre.
  • Roku Inc (NASDAQ:ROKU) ha riportato risultati finanziari del secondo trimestre inferiori alle attese e ha ritirato la sua guidance sulla crescita dei ricavi per l’intero anno. La società prevede che i ricavi del terzo trimestre aumenteranno di circa il 3% su base annua a 700 milioni di dollari; l’utile lordo totale dovrebbe aggirarsi intorno ai 325 milioni.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.