L’Ucraina esorta l’ONU a privare la Russia del diritto di veto

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy parla all'ONU e propone la sospensione del diritto di veto per la Russia.

L’Ucraina esorta l’ONU a privare la Russia del diritto di veto
2' di lettura

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy mercoledì ha esortato i leader mondiali all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a unirsi contro la guerra di Vladimir Putinin Ucraina.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Nel tanto atteso infuocato discorso all’ONU, Zelenskyy ha chiesto alle nazioni membri di privare Mosca del suo potere di veto al Consiglio di Sicurezza ONU , oltre a imporre sanzioni.

“Finché l’aggressore è parte del processo decisionale nelle organizzazioni internazionali, deve essere isolato, almeno fino a quando l’aggressione durerà. Rifiutare il diritto di voto. Privare dei diritti di delega. Rimuovere il diritto di veto – se è un membro del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.Per punire l’aggressore all’interno delle istituzioni”, ha affermato il presidente ucraino.

“Un crimine è stato commesso contro l’Ucraina e chiediamo una punizione”, ha aggiunto.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Zelenskyy ha anche descritto Putin come una figura solitaria sulla scena mondiale. “L’Ucraina vuole la pace. L’Europa vuole la pace. Il mondo vuole la pace. E abbiamo visto chi è l’unico che vuole la guerra”, ha detto.

Ha anche affrontato il desiderio del suo paese di una “giusta punizione” per un crimine che la Russia aveva commesso contro di lui. “Punizione per il reato di aggressione. Pena per violazione dei confini e dell’integrità territoriale. Sanzione che deve essere in vigore fino al ripristino del confine riconosciuto a livello internazionale”.

Intanto il presidente Joe Biden ha anche condannato la guerra di Putin e le minacce nucleari del Cremlino all’Occidente durante il suo discorso all’UNGA. “Una guerra nucleare non può essere vinta e non deve mai essere combattuta”, ha detto Biden mentre rimproverava la Russia per aver violato “senza vergogna” “i principi fondamentali della Carta delle Nazioni Unite”.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni