Sterlina in ripresa mentre Truss abbandona i tagli fiscali

La valuta del regno unito è in ripresa dopo l’importante ribasso dei giorni scorsi dovuto alla notizia dell’intenzione della prima ministra di ridurre la tassazione dei più ricchi.

Sterlina in ripresa mentre Truss abbandona i tagli fiscali
1' di lettura

Il primo ministro del Regno Unito Liz Truss ha abbandonato un piano per ridurre le tasse per i lavoratori con i redditi più alti, dando un po’ di tregua a una sofferente sterlina. La mossa arriva appena 10 giorni dopo l’annuncio del piano, sulla scia della protesta da parte dei membri del Parlamento del suo stesso partito.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

«Dal sostegno alle imprese alla riduzione della pressione fiscale per le retribuzioni più basse, il nostro piano di crescita definisce un nuovo approccio per costruire un’economia più prospera. Tuttavia, è chiaro che l’abolizione dell’aliquota fiscale del 45% distrae dalla nostra missione principale di affrontare le sfide che deve affrontare il Paese. Di conseguenza, annuncio che non procederemo all’abolizione dell’aliquota fiscale del 45%. L’abbiamo capito e abbiamo ascoltato», ha detto il Cancelliere dello Scacchiere, Kwasi Kwarteng, nel suo tweet.

Kwarteng ha affermato che la mossa consentirà al governo di concentrarsi sulla realizzazione delle parti principali del pacchetto di crescita.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Movimento dei prezzi

La coppia GBP/USD è salita fino a 1,1264 durante il giorno. La valuta scambiava in rialzo dello 0,29% rispetto al dollaro. L’Invesco CurrencyShares British Pound Sterling Trust (NYSE:FXB) è aumentato di oltre il 3% negli ultimi cinque giorni.

Leggi anche: Perché la sterlina è ai minimi rispetto al dollaro

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni