Credit Suisse si confronta con la paura dei suoi clienti

Le perduranti preoccupazioni per la salute finanziaria dell'istituto di credito contrubuiscono alla volatilità del titolo Credit Suisse.

Credit Suisse si confronta con la paura dei suoi clienti
3' di lettura

Le azioni del gruppo Credit Suisse (NYSE:CS) sono state volatili questa settimana a causa dei continui timori sulla salute finanziaria della banca svizzera. Ora sembra che alcuni dei clienti di prestito dell’azienda si stiano ritirando.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Secondo Bloomberg, una delle attività di prestito di Credit Suisse ha annullato alcune operazioni di prestito di azioni negli ultimi giorni a seguito di preoccupazioni per la salute finanziaria della banca. 

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, Credit Suisse avrebbe informato chi prendeva in prestito che alcune controparti hanno temporaneamente sospeso le trattative con la banca a causa della “crescente pressione del mercato”, che l’ha costretta a ritirare le azioni disponibili.

Secondo quanto riferito, l’unità di prestito di Credit Suisse ha ritirato meno del 5% del pool totale e non vi è stato alcun impatto sul finanziamento per il prestatore. La banca svizzera in realtà funge solo da intermediario per le operazioni di prestito titoli, ma il rapporto indica che diversi investitori si sono rivolti al Credit Suisse per informarsi sui nuovi rischi.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

I rapporti indicanti che Credit Suisse potrebbe affrontare problemi di liquidità hanno fatto precipitare le sue azioni lunedì mattina prima di invertire e diventare positive per la sessione. I credit default swap della banca svizzera, che forniscono agli investitori protezione contro i rischi finanziari e sostanzialmente misurano come la salute finanziaria di un’azienda è percepita dal mercato, sono saliti a livelli record

 Credit Default Swap ai massimi, si teme crollo di Credit Suisse

Perché è importante 

Credit Suisse ha affrontato in passato dubbi sulle sue pratiche di gestione del rischio. La banca è stata afflitta da una serie di scandali e in particolare ha subito un colpo di $ 5,5 miliardi in seguito al crollo della società di investimento statunitense Archegos Capital.

Secondo Benzinga Pro, nell’ultimo trimestre della società, Credit Suisse ha registrato una perdita netta di circa 1,6 miliardi di dollari, in calo rispetto a un utile di oltre 250 milioni di dollari anno su anno.

Ora Credit Suisse sta valutando piani di turnaround. La banca svizzera ha recentemente affermato di essere in fase di revisione della strategia che include potenziali disinvestimenti e vendite di asset.

La revisione strategica mira a rafforzare in ultima analisi il franchising di gestione patrimoniale di Credit Suisse e trasformare la banca d’investimento in un’attività bancaria a basso consumo di capitale, guidata dalla consulenza, con una maggiore attenzione ai mercati.

Credit Suisse sta inoltre valutando opzioni strategiche per la sua attività di prodotti cartolarizzati, che include l’attrazione di capitali di terzi e la riduzione della base dei costi assoluti dell’azienda. 

Credit Suisse annuncerà i risultati finanziari del terzo trimestre il 27 ottobre. La banca ha affermato che fornirà ulteriori aggiornamenti sulla sua revisione strategica completa in relazione ai risultati trimestrali.

Movimento dei prezzi di CS

Credit Suisse ha un massimo a 52 settimane di 10,4 dollari e un minimo a 52 settimane di 3,7 dollari.

Il titolo è salito del 12,22% a 4,50 dollari martedì alla chiusura del mercato, ma nell’after-hour scambiava in ribasso dello 0,44% a 4,48 dollari.

Foto Fred Romero Fred Romero da Flickr.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni