Focus sull’azione dei prezzi Disney dopo il ritorno di Iger

Un'analisi sui movimenti di prezzo di Disney all'indomani del ritorno del suo CEO storico Bob Iger.

Focus sull’azione dei prezzi Disney dopo il ritorno di Iger
3' di lettura

La reazione immediata dei prezzi a un cambio di leadership in una grande azienda può essere molto fuorviante. Il motivo: il pompaggio ininterrotto dei media crea un’euforia forse eccessiva.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Un esempio calzante è Walt Disney Co (NYSE:DIS), che lunedì ha riportato il suo ex CEO Bob Iger in sostituzione di Bob Chapek. I co-conduttori dello spettacolo PreMarket Prep erano su lati opposti della questione lunedì e l’azione sui prezzi martedì lo rende il titolo PreMarket Prep del giorno.

L’azione dei prezzi Disney dopo i guadagni del terzo trimestre

Il problema si è creato dopo il rapporto del terzo trimestre all’inizio di questo mese, con uno dei giorni peggiori di sempre. Il 9 novembre, il titolo è precipitato di 13,15 dollari o del 13%, passando da 99,90 a 86,75 dollari.

Si è trattato della prima volta in cui il titolo è stato scambiato sotto i 90 dollari da marzo 2020. Da qui si è visto poi un bel rimbalzo dal livello, raggiungendo brevemente i 97,18 dollari la scorsa settimana, ma si DIS è indebolito per chiudere venerdì a 91,90 dollari.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il caso Toro

Il co-conduttore Dennis Dick possiede il titolo ed è rialzista a lungo termine. Per cominciare, Dick era convinto che la Disney avrebbe avuto la “spinta Cramer” e si è pentito di non averne comprate altre la scorsa settimana.

“Questa è un’azienda ben gestita nel corso degli anni, ma [it] ha commesso un errore con l’acquisizione di Fox”, ha detto. “Ci sono molte ragioni per cui mi piace la Disney. I parchi la stanno uccidendo. Questa è la mia scommessa per il metaverso alla fine.

Dick ha descritto la Disney come “la migliore della razza nel settore” e ha detto che sta aspettando un ritiro nell’area inferiore ai 90 dollari per acquistare le azioni. 

Il caso Orso

L’autore di questo articolo ha contestato il fatto che la Disney sia stata un’azienda ben gestita nel corso degli anni e ha contestato la tesi di Dick, citando la performance a lungo termine dell’azienda nel più grande mercato rialzista di tutti i tempi.

Disney ha chiuso il 2016 a 104,22 dollari e il suo prezzo attuale di 95 dollari ha avuto un rendimento negativo di quasi il 9%. Nello stesso periodo, l’indice S&P 500 è passato da 2.099 al suo prezzo attuale di 3.989 con un guadagno del 90%.

Movimento dei prezzi DIS di questa settimana

Durante la sessione pre-market di lunedì, il titolo ha raggiunto il picco di 104 dollari, ma non si è avvicinato neanche lontanamente a quel livello nella sessione regolare, raggiungendo invece un massimo di soli 100,89 dollari. Dopo aver raggiunto quel livello, è stato sprofondato dai venditori.

Il “topo” si è poi indebolito chiudendo la sessione di lunedì a 97,58 dollari. Martedì ha scambiato brevemente al di sopra di quel livello, raggiungendo un picco iniziale di 97,67, ed è poi sceso in profondo rosso. D’altra parte, l’indice cash S&P 500 era più alto di 37,50 o quasi dell’1% a 3.987,47 alle 13:30 EST.

Disney in prospettiva

Potrebbe arrivare prima del previsto, ma il titolo si sta avvicinando a colmare il vuoto di prezzo causato dal ritorno di Iger. Il massimo dello scorso venerdì è stato di 93,16 e il titolo è arrivato vicino a colmare quel divario all’inizio della sessione di martedì, quando ha raggiunto quota 94,68.

In molte occasioni, una volta colmato un vuoto, un titolo può invertirsi e andare nella direzione opposta. Ulteriore supporto può essere trovato ai minimi appena sotto i 91 dollari dalla fine della scorsa settimana. Naturalmente, un possibile punto di uscita, se un investitore sta tentando una posizione lunga, sarebbe l’attuale minimo per muoversi dagli 86,28 dollari.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni