Dal G7 via libera all’uso degli asset russi per aiutare l’Ucraina: in arrivo 50 miliardi

1' di lettura

La conferma del ministro delle Finanze tedesco Christian Lindner sull’utilizzo dei beni russi congelati per fornire sostegno a Kiev

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Con l’arrivo di Volodymyr Zelensky si è aperta la sessione del G7 di Borgo Egnazia dedicata all’Ucraina. Ma poco prima è arrivata la conferma, da una fonte ufficiale, dell’accordo raggiunto dai leader per fornire 50 miliardi di euro all’Ucraina.

IL TWEET DI LINDNER

A confermare le voci che giravano già da diverse ore è stato, su X, il ministro delle Finanze tedesco Christian Lindner. “Altri 50 miliardi di dollari per l’Ucraina. Per questo utilizziamo gli interessi dei beni congelati: uno strumento intelligente che dimostra la nostra unità, aiuta molto l’Ucraina e alleggerisce il peso sui bilanci. Adesso stiamo lavorando sui dettagli”, ha scritto Lindner…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.