Quanto ha perso Peter Schiff non investendo in Bitcoin 13 anni fa

Peter Schiff ha perso l’opportunità di guadagnare milioni non investendo in Bitcoin. Scopri l’evoluzione e l’impatto del suo scetticismo.

Quanto ha perso Peter Schiff non investendo in Bitcoin 13 anni fa
2' di lettura

Peter Schiff rimane uno dei critici più feroci del Bitcoin (CRYPTO:BTC), ricevendo abitualmente molti rimproveri da parte degli appassionati sostenitori dell’asset. È interessante notare che il re delle criptovalute è cresciuto a passi da gigante dal primo rimprovero pubblico di Schiff alla moneta 13 anni fa.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Nel 2011 Schiff ha partecipato alla sua prima intervista radiofonica con Donald Norman, un convinto sostenitore del Bitcoin.

Dopo aver ascoltato le spiegazioni di Norman sui fondamenti del Bitcoin, Schiff ha affermato che l’asset non ha alcun valore intrinseco fondamentale.

“Se voglio mettere il mio patrimonio, se voglio prendere 10.000 dollari e conservarli in Bitcoin, come faccio a sapere che tra un anno o due qualcuno li accetterà?”, ha affermato.

Quando Schiff ha fatto queste osservazioni, il Bitcoin era valutato 17 dollari. Quindi, se avesse davvero seguito questa strada e investito 10.000 dollari, avrebbe ricevuto un totale di 588 Bitcoin.

Nel momento in cui scriviamo, un Bitcoin vale 64.567,54 dollari. Ciò significa che la sua scorta di 588 Bitcoin oggi varrebbe ben 38 milioni di dollari.

Con uno sbalorditivo balzo di 3798 volte dalle dichiarazioni di Schiff, il Bitcoin ha superato tutti i principali investimenti tradizionali come azioni, obbligazioni e persino l’oro.

Perché è importante

La posizione di Schiff è rimasta invariata: l’economista continua a mettere in dubbio l’utilità dell’asset.

Il mese scorso ha preso in giro i sostenitori del Bitcoin affermando che se tutte le società statunitensi quotate in borsa investissero i loro proventi in Bitcoin, il valore di ciascun Bitcoin salirebbe a milioni.

“Sì, saremo tutti ricchi, a patto che nessuno cerchi di comprare qualcosa con le proprie ricchezze”, ha detto Schiff in tono sarcastico.

È interessante notare che in una delle interviste rilasciate a marzo, Schiff ha auspicato di aver acquistato l’asset digitale più grande del mondo già nel 2010, visto il suo potenziale di profitto.


Per ulteriori aggiornamenti su questo argomento, aggiungi Benzinga Italia ai tuoi preferiti oppure seguici sui nostri canali social: X e Facebook.


Ricevi informazioni esclusive sui movimenti di mercato 30 minuti prima degli altri trader

La prova gratuita di 14 giorni di Benzinga Pro, disponibile solo in inglese, ti permette di accedere ad informazioni esclusive per poter ricevere segnali di trading utilizzabili prima di milioni di altri trader. CLICCA QUI per iniziare la prova gratuita.


Foto di cortesia: Wikimedia Commons