Tesla, Nio e Xpeng: il mercato dei veicoli elettrici

Ecco uno sguardo a Nio, Xpeng e Tesla, attori del mondo degli EV nel mercato cinese.

Tesla, Nio E Xpeng: Il Mercato Dei Veicoli Elettrici
4' di lettura

Diamo un’occhiata a Nio, startup cinese di veicoli elettrici con azioni listate negli Stati Uniti, a Xpeng, altro attore cinese che si dice stia puntando a farsi listare negli USA, e a Tesla, che sta alimentando forti ambizioni in Cina.

Nio: un concorrente cinese

Nio, o Weilai in cinese, che significa “L’arrivo del cielo blu”, è stata fondata come Nextev nel 2014. Ha assunto l’attuale nome nel luglio 2017.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

I modelli di Nio

  • EP9 – lanciato nel 2016
  • ES8 – primo veicolo elettrico prodotto in serie, presentato a dicembre 2017 e reso disponibile al pubblico a giugno 2018
  • ES6: lanciato a dicembre 2018; le consegne sono iniziate a giugno 2019
  • EC6: modello presentato al pubblico il 28 dicembre, sarà reso disponibile a settembre 2020.

Il modello ES6 è disponibile in tre varianti, e ha un prezzo compreso tra 358.000 e 468.000 yuan. Ha un sistema di e-AWD intelligente costituito da un motore a magnete permanente da 160 kW e da uno a induzione da 240 kW. La portata stimata ideale con una batteria da 100kWh, secondo i parametri del Nuovo Ciclo di Guida Europeo, è di 610 km.

Nio utilizza una combinazione di vari metodi di marketing. Vende veicoli sia attraverso la propria rete di vendita, tra cui NIO Houses e NIO Spaces, che attraverso la sua app mobile. I Nio Spaces sono dei saloni da esposizione per i suoi veicoli, mentre le Nio Houses servono non solo come saloni da esposizione, ma anche come circolo per i propri clienti.

Nio ha un accordo di cooperazione produttiva con la casa automobilistica JAC, di proprietà statale. La società, a corto di liquidità, ha stipulato un accordo di collaborazione con la municipalità di Hefei, nella provincia di Anhui, dove ha sede il principale centro di produzione dell’azienda.

La società ha anche stretto un accordo con un consorzio di investitori strategici di Hefei, per un’iniezione di liquidità da 7 miliardi di yuan in Nio China. In base a questo accordo, Nio deterrà circa il 75,9% di Nio China, mentre il resto sarà detenuto dagli investitori strategici di Hefei.

Le Consegne Di Nio

Il numero cumulativo di consegne di Nio al 31 maggio — comprendenti i veicoli ES8 ed ES6 — ammontavano a 42.342 veicoli. La società ha consegnato 11.348 veicoli nel 2018 e 20.565 veicoli nel 2019.

Il Titolo Nio

Nio si è quotata negli USA a settembre 2018, offrendo 160 milioni di azioni a 6,26 dollari ciascuno. Le azioni, che nella loro terza sessione hanno raggiunto un massimo di 13,80 dollari, da allora non hanno avuto molti riscontri positivi sul mercato.

Tuttavia il titolo ha recentemente attirato alcuni acquisti, grazie al forte rimbalzo dopo la pandemia di Coronavirus.

Tesla In Cina

Tra le società straniere che operano in Cina, Tesla ha la particolarità di avere un impianto di produzione autonomo in territorio cinese. La sua Shanghai Gigafactory ha iniziato a lanciare il Modello 3 a dicembre.

L’azienda prevede di fabbricare i suoi veicoli Model Y appena lanciati a partire dal 2021.

Nel 2019, le immatricolazioni di auto Tesla in Cina sono balzate del 161% su base annua, a quota 42.715, secondo Inside EVs, citando i dati di China Automotive Information Net.

Con i veicoli Model 3 fabbricati in patria che saranno disponibili a partire da quest’anno, tale cifra dovrebbe aumentare sostanzialmente nel 2020.

Tesla è partita alla grande quest’anno, consegnando 3.563 auto a gennaio e 3.900 auto a febbraio, e proseguendo con numeri solidi a marzo, quantificati in 10.110 unità.

Nonostante le vendite di automobili in territorio nazionale stiano osservando una ripresa dopo la crisi del Coronavirus, quelle di Tesla sul suolo cinese ad aprile hanno registrato un calo del 64%, a quota 3.635 unità.

Le vendite hanno comunque registrato un forte rimbalzo a maggio, spingendo Tesla in pole position tra i produttori di veicoli elettrici di prossimità urbana.

Dopo due riduzioni di prezzo effettuate quest’anno da Tesla, il veicolo Model 3 di serie ha un prezzo di 323.800 yuan.

Xpeng

Xpeng, con sede a Guangzhou, è stata fondata nel 2014. L’azienda vende due modelli di veicoli elettrici, ovvero il SUV Xpeng G3 e la berlina Xpeng P7, quest’ultima considerata una rivale del Model 3 di Tesla, poiché offre una portata di batteria più lunga a un prezzo inferiore. La P7 ha una portata massima di 706 km per carica e ha un prezzo di 254.900 yuan.

Il Futuro

Nio non è ancora completamente fuori dalle insidie di mercato. Infatti, sebbene la società abbia recentemente raccolto alcuni finanziamenti, la sua posizione a livello di liquidità rimane precaria. Per farcela, la società farà affidamento su un rimbalzo del settore, sulla disciplina dei costi e sull’innovazione.

Tesla ha diverse sfide da risolvere prima di poter rivendicare il primato nel mercato cinese. Data la redditizia opportunità di mercato, l’azienda rappresenta comunque una potente minaccia per i rivali, con una strategia ben ponderata e con un piano ben definito.

Tesla potrebbe tuttavia anche dover fare i conti con aziende come Xpeng, che stanno cercando di imitare il successo di Tesla con i veicoli per il mercato di massa.