Vaccino Johnson & Johnson: presto sperimentazione sull’uomo

A luglio, Johnson & Johnson (NYSE: JNJ) inizierà i test clinici sull'uomo del suo nuovo vaccino contro il Coronavirus (COVID-19), ha annunciato la compagnia mercoledì.

Vaccino Johnson & Johnson: Presto Sperimentazione sull’Uomo
2' di lettura

A luglio, Johnson & Johnson (NYSE:JNJ) inizierà i test clinici sull’uomo del suo nuovo vaccino contro il Coronavirus (COVID-19), ha annunciato la compagnia mercoledì.

Cosa È Successo



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

La sperimentazione umana del vaccino contro il COVID-19 di Johnson & Johnson sarebbe dovuta iniziare a settembre.

La compagnia farmaceutica ha dichiarato che 1045 volontari, di età compresa tra i 18 e i 55 anni e oltre i 65 anni, parteciperanno agli studi clinici di fase 1/2, che valuteranno la sicurezza, la reattogenicità e l’immunogenicità del candidato vaccino.

“Forti dei dati preclinici che abbiamo visto finora e delle interazioni con le autorità regolatorie, siamo stati in grado di accelerare ulteriormente lo sviluppo clinico del nostro vaccino sperimentale contro il SARS-CoV-2, Ad26.COV2-S, ricombinante” ha dichiarato in una notaPaul Stoffels, direttore scientifico di Johnson & Johnson.

Perché È Importante

Il vaccino della società con sede in New Jersey è uno dei cinque candidati considerato nell’ambito della “Operazione Warp Speed” del Presidente statunitense Donald Trump, come candidato più papabile a ottenere l’approvazione di regolamentazione, secondo quanto riferito nel New York Times.

Altri sviluppatori di candidati vaccino principale includono Moderna Inc. (NASDAQ: MRNA), Pfizer Inc. (NYSE: PFE), AstraZeneca plc (NYSE: AZN) e Merck & Co. Inc. (NYSE: MRK).

Cosa Potrebbe Succedere

Johnson & Johnson ha affermato che è in trattativa con il National Institutes of Allergy and Infectious Diseases, o NIAID, (Istituto Nazionale di Allergie e Malattie Infettive USA) per avviare la terza fase delle sue sperimentazioni cliniche, in anticipo rispetto al programma, nel caso in cui i risultati della prima fase fossero favorevoli e ottenesse l’approvazione normativa necessaria.

La società ha affermato che sta aumentando altresì la sua capacità produttiva e sta discutendo con i partner di tutto il mondo “per garantire l’accesso in tutto il mondo” se e quando il vaccino verrà approvato per l’uso preventivo contro il Coronavirus.

Movimento dei Prezzi di JNJ

Mercoledì le azioni di Johnson e Johnson hanno chiuso in rialzo di quasi l’1,3%, a 147,80 dollari Le azioni sono rimaste invariate nella sessione seguente alla chiusura dei mercati.