Perché BofA aumenta il prezzo obiettivo di Apple

Di seguito, vediamo i sette motivi per cui Bank of America ha recentemente deciso di aumentare il prezzo obiettivo per il gruppo di Cupertino

Perché BofA Aumenta il Prezzo Obiettivo di Apple
1' di lettura

Nonostante mercoledì le azioni Apple (NASDAQ:AAPL) abbiano chiuso la sessione ad un nuovo massimo storico, a quota 352,84 dollari, la sua valutazione rimane economica, secondo gli analisti di BofA Securities.

Cosa dicono gli analisti su Apple: Wamsi Mohan ha mantenuto una raccomandazione Buy su Apple, aumentando il prezzo obiettivo da 340 a 390 dollari.

La tesi su Apple: nonostante l’apprezzamento del titolo Apple, la raccomandazione Buy riflette la continua penetrazione della società nella sua base di prodotti installati, una significativa posizione di liquidità netta e forti rendimenti sul capitale nel corso del tempo, ha detto Mohan in una nota di giovedì. (Clicca qui per vedere il profilo dell’analista.)

L’analista ha nominato sette fattori chiave che sosterranno le azioni Apple:

  • La società è in procinto di iniziare la produzione degli iPhone per 5G, e solitamente con l’inizio di un ciclo di prodotto il multiplo del titolo tende ad espandersi.
  • Il fatturato relativo a prodotti o hardware, che si prevede ampiamente debba rimanere stabile, dovrebbe crescere del 20% nel 2021, grazie ad iPhone e ai Dispositivi Indossabili (Wearables).
  • Altre società large-cap del settore Tecnologico affrontano maggiori rischi normativi o confronti più severi, mentre questi ultimi per Apple si riveleranno più facili da compiere l’anno prossimo.
  • Stabilità del flusso di cassa.
  • Il mix continuo dei Servizi e dell’internalizzazione può portare ad un’espansione del margine lordo.
  • Presenza di nuove categorie di prodotti, tra cui gli occhiali per la realtà aumentata e l’assistenza sanitaria.
  • Il multiplo di mercato si è già doppiamente espanso rispetto ai livelli pre-Covid.

Movimento dei prezzi AAPL: giovedì, al momento della pubblicazione, le azioni Apple sono diminuite del 3,44%, a 340,69 dollari.

Nessun Articolo da visualizzare