Zoom, crittografia end-to-end per tutti gli utenti

Mercoledì, Zoom Video Communications Inc. (NASDAQ: ZM) ha annunciato che avrebbe permesso anche agli utenti gratuiti di usufruire della crittografia end-to-end sulla sua piattaforma

Zoom, finalmente crittografia end-to-end per tutti
2' di lettura

Mercoledì, Zoom Video Communications Inc. (NASDAQ:ZM) ha annunciato che avrebbe permesso anche agli utenti non paganti di usufruire della crittografia end-to-end sulla sua piattaforma.

Cosa è successo

«Abbiamo identificato un percorso in avanti che bilancia il diritto legittimo di tutti gli utenti alla privacy e la sicurezza degli utenti sulla nostra piattaforma,» ha riferito lo sviluppatore della piattaforma di videoconferenza in una dichiarazione.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Zoom ha notato che la «funzionalità aggiuntiva avanzata» sarà disponibile per tutti gli utenti, sia che stiano pagando per il servizio o che lo stiano utilizzando gratuitamente. Una versione beta della funzione sarà rilasciata il mese prossimo, è stato aggiunto dalla società.

Per poter attivare la crittografia end-to-end, è necessario che gli utenti verifichino la propria identità in un processo unico, ad esempio “verificando un numero di telefono tramite un messaggio di testo.”

Zoom ha detto che molte aziende leader utilizzano metodi di verifica simili per “ridurre la creazione di massa di account abusivi.”

Perché è importante

Il mese scorso, la società con sede a San Jose aveva annunciato l’implementazione della crittografia end-to-end, ma aveva specificato che solo gli utenti paganti avrebbero potuto usufruirne.

Secondo Zoom, sarebbe stato più difficile collaborare con le autorità legali in caso di violazioni sulla piattaforma, se la crittografia end-to-end fosse stata consentita agli utenti gratuiti. Nell’ultimo annuncio, Zoom ha indicato che il metodo di verifica aggiuntivo aiuterà a soddisfare questo requisito.

La società ha rilasciato diversi aggiornamenti di sicurezza negli ultimi mesi, mentre si è ritrovata ad affrontare critiche per abusi sulla sua piattaforma, in particolare in merito ai minori che hanno utilizzato la piattaforma per scopi educativi sulla scia della pandemia di COVID-19.

Movimento dei prezzi

Mercoledì le azioni di Zoom hanno chiuso in calo di quasi il 2,4%, a 236,76 dollari. Il titolo è sceso dello 0,2%, a 237,30 dollari, nella sessione after-hours.