Acquisti insider da tenere d’occhio: Continental Resources, Fox, Groupon e altri

La scorsa settimana alcuni amministratori aziendali hanno effettuato acquisti di azioni di notevole entità

3' di lettura
  • L’internal dealing (ovvero l’acquisto di titoli di una compagnia da parte di soggetti interni alla stessa) può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori.
  • Tra coloro i quali hanno aggiunto partecipazioni, troviamo alcuni insider C-suite.
  • Anche alcune aziende biotecnologiche, una compagnia energetica e un colosso dei media sono state protagoniste di acquisti insider.

La saggezza convenzionale vuole che gli insider e i proprietari di una quota di almeno il 10% di una società comprino le azioni della stessa per un solo motivo: credono che il prezzo del titolo salirà, e vogliono trarne profitto. Per questo motivo, l’internal buying può rappresentare un segnale incoraggiante per i potenziali investitori, soprattutto nei periodi di incertezza.

Malgrado la volatilità generale del mercato e le difficoltà economiche globali, gli insider hanno continuato ad aggiungere azioni delle loro società al loro portafoglio. Ecco alcuni degli acquisti più interessanti, da parte di insider, resi noti la scorsa settimana.

Continental Resources, Inc. (NYSE:CLR) ha riferito che il suo fondatore e presidente esecutivo, Harold Hamm, ha comprato oltre 3,43 milioni di azioni di questa società con sede a Oklahoma City da 15,29 dollari a 17,48 dollari ciascuna. L’ammontare dell’operazione ha superato i 57,11 milioni di dollari e ha portato la partecipazione di Hamm a quasi 5,18 milioni di azioni.

L’amministratore delegato, Pablo Legorreta e altri dirigenti e direttori della Royalty Pharma plc (NASDAQ:RPRX) hanno partecipato all’offerta pubblica iniziale. L’operazione ha coinvolto più di 1,67 milioni di azioni con un prezzo di 28 dollari ciascuna, per un totale di circa 46,82 milioni di dollari. Un proprietario al 10% ha acquistato altresì 3 milioni di azioni.

Un amministratore di Axis Capital Holdings Limited (NYSE:AXS) ha ricominciato ad aggiungere azioni alla sua quota, aggiungendo indirettamente 575.000 azioni di questo provider di specialty insurance, a prezzi che oscillavano da 41,29 a 43,40 dollari, per un totale di oltre 24,5 milioni di dollari. La partecipazione ha superato i 2,42 milioni di azioni.

Un direttore di Groupon Inc (NASDAQ:GRPN) ha acquistato indirettamente 250.000 azioni dal gestore di marketplace con sede a Chicago a prezzi che vanno da 20,99 a 22,16 dollari l’una. Il totale è stato di oltre 5,39 milioni di dollari. La quota di 34,13 milioni di azioni si confronta con un flottante di oltre 22 milioni.

Un direttore di Cardtronics PLC (NASDAQ:CATM) ha recentemente raccolto quasi 209.000 azioni di questo operatore di rete ATM, a un prezzo medio compreso tra i 23,25 e i 24,61 dollari per azione, pari a oltre 5 milioni di dollari. Un altro direttore ha aggiunto 3.500 azioni a una quota all’inizio del mese.

L’amministratore delegato di Fox Corp (NASDAQ:FOX), Lachlan Murdoch, ha acquistato quasi 49.500 azioni di questa società di notizie e intrattenimento la scorsa settimana a 28,32 dollari per azione, il ché significa più di 1,4 milioni di dollari. Secondo un piano di trasferimento, queste azioni sono state vendute contemporaneamente a un fondo fiduciario di famiglia allo stesso prezzo.

Un amministratore ha pagato una media di 16,03 dollari per azione per più di 62.000 azioni di Epizyme Inc (NASDAQ:EPZM). L’operazione è costata più di 994.100 dollari e ha portato la sua partecipazione in questa azienda biofarmaceutica a circa 82.600 azioni.

Inoltre, WesBanco Inc (NASDAQ:WSBC) ha visto un amministratore aggiungere azioni alla sua partecipazione, a 20,38 – 20,87 dollari per azione, con le 25.000 azioni che gli sono costate più di 517.500 dollari e hanno aumentato la sua partecipazione a quasi 213.000 azioni. Occorre notare che anche un altro amministratore ha venduto quasi il doppio delle azioni all’inizio del mese.

Infine, notiamo che c’è stata anche una quantità più ridotta di acquisti insider presso le utility Consolidated Edison, Inc. (NYSE:ED) e Vistra Energy Corp (NYSE:VST), rese note la scorsa settimana.

Al momento della stesura del presente articolo, l’autore non aveva alcuna posizione nei titoli citati.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime novità e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.