Mixer verrà chiuso; quale futuro attende i due streamer Ninja e Shroud?

Dopo l’annuncio della chiusura della piattaforma di streaming ci si chiede quale sarà il futuro del settore e dei suoi principali protagonisti

Mixer verrà chiuso; quale futuro attende i due streamer Ninja e Shroud?
3' di lettura

Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) ha annunciato di recente che il 22 luglio la piattaforma di streaming Mixer verrà chiusa, ponendo così un punto interrogativo sul futuro di numerosi streamer. Per molti partner e creatori di contenuti, che avevano già creato delle comunità sulla piattaforma, la notizia è stata un colpo devastante.

Per i top streamer Tyler “Ninja” Blevins e Michael “Shroud” Grzesiek, l’azienda aveva effettivamente rappresentato una fonte di enormi guadagni. L’anno scorso entrambi avevano lasciato Twitch di Amazon (NASDAQ:AMZN) e avevano sconvolto il settore dello streaming per aver firmato contratti con Mixer. Grazie ai ricchi e stabili nuovi contratti firmati, entrambi i creatori di contenuti erano diventati liberi di fare streaming e di seguire una tabella di marcia che non si basasse esclusivamente sui pagamenti delle sottoscrizioni.

Adesso, con la scomparsa di Mixer, entrambe le figure dovranno decidere cosa fare in futuro.

La piattaforma di proprietà di Microsoft è stata venduta a Facebook Gaming e, grazie agli accordi firmati, gli streamer associati saranno in grado di proseguire lì le loro partnership. Tuttavia, sia Ninja che Shroud hanno rinunciato ad aprire dei negoziati, ricevendo il pagamento completo e garantendosi in tal modo la libertà di entrare in contatto con piattaforme rivali. Numerosi rapporti indicano che Ninja avrebbe guadagnato circa 30 milioni di dollari, mentre Shroud avrebbe racimolato circa 10 milioni.

Quali prospettive per Ninja e Shroud? La domanda rimane, poiché praticamente nessuno degli streamer ha commentato la notizia. Ninja ha trascorso del tempo offrendo supporto ad altri streamer di Mixer, ed è stato rivelato che la sezione “Informazioni” di Ninja su Twitch è stata aggiornata per mostrare che gioca a “VALORANT”.

Un ritorno a Twitch potrebbe portare a dei contratti da record se i due streamer riuscissero a strappare un accordo adeguato, specialmente dopo le controversie che hanno circondato la partenza di Ninja.

Dall’altro lato, YouTube di Google (NASDAQ:GOOG) potrebbe essere una possibile nuova casa, e non c’è dubbio che la piattaforma stia cercando di trovare un modo per attirare Ninja. Se lo streamer dovesse scegliere YouTube, potrebbe consolidare tutti i suoi contenuti video combinando i flussi con il suo canale, che attualmente conta oltre 23 milioni di iscritti.

Finora non è stato rivelato nulla circa le future decisioni di Shroud, ma ci sono alcuni dettagli che potrebbero influenzare la sua decisione. Nei loro accordi con Mixer, ad entrambi gli streamer erano state offerte libertà, flessibilità e stabilità. Poiché non dovevano fare affidamento esclusivamente su abbonati e donazioni, entrambi gli streamer potevano giocare ai giochi che volevano secondo un programma che non doveva concentrarsi su una particolare fascia oraria.

In un modo o nell’altro, il paesaggio e l’ecosistema del settore dello streaming cambieranno ancora una volta.

Nessun Articolo da visualizzare