Gilead, positivi i risultati sul Remdesivir, migliora il recupero clinico

I dati mostrano anche una riduzione del tasso di mortalità

Gilead, positivi i risultati sul Remdesivir, migliora il recupero clinico
1' di lettura

A seguito della pubblicazione di dati aggiuntivi sul candidato vaccino anti-Covid, il Remdesivir, si prospetta uno slancio per le azioni di Gilead Sciences, Inc. (NASDAQ:GILD).

Cosa è successo Gilead ha dichiarato che secondo un’analisi comparativa dello studio di Fase 3 SIMPLE-Severe e una coorte retrospettiva reale di pazienti affetti da una grave forma di COVID-19 il remdesivir porta a un miglioramento del recupero clinico e a una riduzione del 62% del rischio di mortalità rispetto allo standard di cura.

“I risultati dell’analisi comparativa hanno mostrato che il 74,4% dei pazienti trattati con remdesivir ha recuperato entro il giorno 14, contro il 59,0% dei pazienti che ricevono cure standard”, ha detto la società nella dichiarazione.

Perché è importante

Per la società si tratta di un risultato importante, che in ogni caso richiederà una conferma in studi clinici prospettici.

Il tasso di mortalità per i pazienti trattati con Remdesivir ammontava al 7,6% al giorno 14, rispetto al 12,5% dei pazienti che non assumevano il farmaco.

I dati sono stati presentati alla Conferenza Virtuale sul COVID-19, nell’ambito della 23a Conferenza Internazionale sull’AIDS.

Remdesivir ha ricevuto l’autorizzazione all’uso di emergenza della FDA per il trattamento dei pazienti ospedalizzati con una forma grave di COVID-19.

All’ultimo controllo, le azioni Gilead sono scese dell’1,75%, a 76,02 dollari.