Tesla, Musk aperto a dare in licenza software, batterie e Autopilot

L’intento dell’eclettico CEO del gruppo di Palo Alto sarebbe quello di accelerare la transizione all’energia sostenibile

Tesla, Musk aperto a dare in licenza software, batterie e Autopilot
1' di lettura

Mentre la maggior parte dei produttori di auto fatica a causa della pandemia di COVID-19, Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) sta superando le aspettative degli analisti sulle consegne e sta realizzando profitti.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Martedì sera l’amministratore delegato Elon Musk ha twittato in merito alla capacità di Tesla di portare a termine l’obiettivo della società per passare all’energia sostenibile: offrire licenze di software e fornire gruppi batterie e propulsori.

Continuando la conversazione, Musk ha affermato che anche la funzione Autopilot è in procinto di poter essere data in licenza.

Tesla ha da tempo offerto l’uso della sua rete di Supercharger ad altri veicoli elettrici, ma ha confermato che chiunque desiderasse l’accesso dovrebbe contribuire a mantenere la rete e contribuire al suo sviluppo.

La rete di Supercharger di Tesla è considerata uno dei maggiori fattori di vendita delle automobili dell’azienda.

Il punto di vista di Benzinga Sebbene si tratti di un’offerta generosa, è improbabile che qualcuno la colga.

Proviamo solo a immaginare un’azienda come Ford che ottiene la licenza per le batterie o per le trasmissioni da Tesla: sarebbe essenzialmente l’ammissione di una sconfitta nella competizione del settore dei veicoli elettrici.

Molto probabilmente Tesla addebiterebbe anche una grande quantità di denaro per dissuadere gli altri dall’accettare effettivamente l’offerta e accettare così la sua fornitura di batteria.