AMD, movimenti di opzioni insolitamente grandi sul titolo

Gli scambi nel mercato delle opzioni suggeriscono che il titolo AMD potrebbe andare più in alto

AMD, movimenti di opzioni insolitamente grandi sul titolo
4' di lettura

Quest’anno i titoli dei semiconduttori hanno registrato una buona performance. Advanced Micro Devices, Inc. (NASDAQ:AMD) è stato uno dei titoli più in voga sul mercato a causa della sua esposizione al settore dei giochi e dei ripetuti incidenti di percorso del suo principale rivale, Intel Corporation (NASDAQ:INTC).

Martedì i grandi trader di opzioni hanno scommesso sul fatto che il rally del 90% di AMD dai minimi di marzo è tutt’altro che finito.

I movimenti di opzioni sul titolo Gli abbonati a Benzinga Pro hanno ricevuto 28 avvisi relativi a scambi insolitamente grandi di opzioni AMD. Ecco i più importanti:

  • Alle 9:39 un trader ha acquistato 334 opzioni call di AMD al prezzo di esercizio di 85 dollari e in scadenza il 19 marzo 2021, ad un prezzo di vendita intorno ai 12,68 dollari. L’operazione rappresenta una scommessa rialzista da 423.512 dollari.
  • Alle 10:39 un trader ha comprato 500 opzioni call di AMD al prezzo di esercizio di 55 dollari e in scadenza il 16 ottobre, al prezzo di vendita di 26 dollari. L’operazione rappresenta una scommessa rialzista di 1,3 milioni da dollari.
  • Alle 10:47 un trader ha venduto 373 opzioni put AMD al prezzo di esercizio di 80 dollari e in scadenza il 15 gennaio 2021, vicino al prezzo di acquisto di 12,201 dollari. L’operazione rappresenta una scommessa rialzista da 455.097 dollari.
  • Alle 11:47 un trader ha acquistato 711 opzioni call AMD al prezzo di esercizio di 80 dollari e in scadenza il 16 ottobre, al prezzo di vendita di 7,39 dollari. L’operazione rappresenta una scommessa rialzista da 525.429 dollari.

Su un totale di 28 grandi scambi effettuati martedì mattina su opzioni AMD, 21 sono stati su opzioni call acquistate in corrispondenza o in prossimità del prezzo di vendita, oppure opzioni put vendute in corrispondenza o in prossimità del prezzo di acquisto – il che è tipicamente visto come un indicatore rialzista. Sette operazioni rappresentavano call vendute in corrispondenza o in prossimità del prezzo di acquisto o put acquistate in corrispondenza o in prossimità del prezzo di vendita, operazioni tipicamente viste come ribassiste. I cinque maggiori scambi della mattina sono stati tutti di natura rialzista.

Perché è importante Di solito, anche i trader che si attengono esclusivamente alle azioni monitorano con attenzione l’attività del mercato delle opzioni, per vedere se vengono effettuate operazioni particolarmente grandi. Data la relativa complessità del mercato delle opzioni, i grossi trader di opzioni sono generalmente considerati più sofisticati rispetto al trader azionario medio.

Molti di questi grossi trader di opzioni sono investitori – privati o istituzionali – dotati di ampie risorse e che sono in grado di reperire informazioni o opinioni esclusive in merito ai titoli sottostanti.

Spesso i trader utilizzano il mercato delle opzioni per proteggere le loro posizioni azionarie più grosse, e purtroppo non esiste un metodo infallibile per determinare se uno scambio di opzioni sia una posizione autonoma o una forma di hedging. In questo caso, date le dimensioni relativamente grandi dei maggiori scambi di opzioni, si potrebbe certamente trattare di una copertura istituzionale.

AMD verso i 100 dollari? Nel secondo trimestre AMD ha registrato una crescita del fatturato del 26%, mentre nello stesso trimestre Intel ha dichiarato di aver trovato un difetto nel suo processo di produzione dei chip a 7 nanometri e che dunque potrebbe essere costretta a fare affidamento sulla produzione di terze parti. Negli ultimi anni Intel ha arrancato rispetto ad AMD nell’ambito della tecnologia GPU, consentendo all’azienda con sede a Santa Clara di assorbire la sua quota di mercato principale.

Lunedì Jefferies ha ribadito per AMD la raccomandazione Buy e ha aumentato il prezzo obiettivo da 95 a 135 dollari, suggerendo un altro rialzo del 69% rispetto ai livelli attuali.

“Nel frattempo riteniamo che il caso rialzista per AMD, che si basa in gran parte sul fatto che AMD assorba una quota del 30% da INTC nei prossimi 2-3 anni, da qui a 4-5 anni si trasformerà in un caso rialzista da quota di mercato del 50%”, ha detto l’analista Mark Lipacis.

Il punto di vista di Benzinga Il grande trading di opzioni di martedì è stato fortemente sbilanciato al rialzo, suggerendo che nei prossimi mesi i trader dotati di ampie risorse economiche si aspettano buone notizie da AMD e potenzialmente cattive notizie da Intel. L’acquisto di call da 1,3 milioni di dollari ha un prezzo di breakeven di 81 dollari, suggerendo un rialzo per il titolo di almeno il 2,5% nei prossimi due mesi.