Wedbush, il sell-off tech come opportunità di acquisto

Gli analisti hanno previsioni rialziste per Apple e Microsoft

Wedbush, il sell-off tech come opportunità di acquisto
3' di lettura

Giovedì è stato osservato un sell-off di tutto il settore tech, che ha trascinato al ribasso il mercato generale; tale tendenza al ribasso è proseguita nella sessione di venerdì.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Un analista di Wedbush ha però derubricato l’evento alla stregua di un semplice piccolo incidente di percorso.

Una bolla tecnologica? Il settore tech è stato resiliente anche di fronte alla pandemia di COVID-19, ha detto in una nota l’analista Daniel Ives.

Secondo l’analista, nonostante la temporanea battuta d’arresto, i titoli tecnologici potrebbero ancora salire gradualmente di una percentuale del 20-25%.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Malgrado le voci di Wall Street sul possible scoppio di una bolla tecnologica e le valutazioni eccessive, l’analista di Wedbush continua a credere che i temi secolari di crescita intorno al settore tecnologico siano senza precedenti.

L’arretramento porta opportunità È probabile che in alcuni casi lo scenario COVID-19 acceleri di uno o due anni le prospettive di crescita, ha detto Ives.

“Sebbene siano state introdotte su questi nomi molte buone notizie, consideriamo l’arretramento di oggi come un’opportunità per possedere azioni nelle storie secolari di crescita dei settori cloud e cyber security nonché nei principali titoli FAANG”, ha detto l’analista.

La tesi rialzista di Wedbush sul tech La visione ‘bullish’ di Wedbush sui titoli tecnologici si basa su una tesi che si sviluppa in due fasi, ha detto Ives.

L’analista ha affermato che le seguenti società hanno svolto un ruolo fondamentale nell’aiutare i consumatori e le aziende ad affrontare un periodo turbolento:

  • Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT)
  • Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN)
  • Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG)
  • Apple Inc. (NASDAQ:AAPL)
  • Netflix Inc (NASDAQ:NFLX)
  • Walt Disney Co (NYSE:DIS)
  • Zscaler Inc (NASDAQ:ZS)
  • Palo Alto Networks Inc (NYSE:PANW)
  • Fortinet Inc (NASDAQ:FTNT)
  • Zoom Video Communications Inc (NASDAQ:ZM)
  • Docusign Inc (NASDAQ:DOCU)
  • Citrix Systems, Inc. (NASDAQ:CTXS)
  • Slack Technologies Inc (NYSE:WORK)

Questa dinamica si riflette ampiamente nei titoli, ha detto l’analista.

La seconda fase della tesi è imminente, poiché è probabile che l’economia si riprenda tra la seconda metà del 2020 e il 2021, ha affermato Ives.

Secondo Ives, questa fase probabilmente sovraccaricherà i fondamentali e le traiettorie di crescita dei titoli tech ben posizionati.

La seconda fase porterà a un aumento dei numeri a Wall Street e a un’ulteriore rivalutazione dei titoli tecnologici, ha affermato l’analista.

Apple e Microsoft, i nomi per il rimbalzo economico È probabile che Apple e Microsoft trarranno il massimo vantaggio dalla ripresa economica, secondo Wedbush.

Apple rimane la miglior scommessa sul 5G e sul recupero del tech per consumatori, con le misure di lockdown in attenuazione e l’aumento della spesa al consumo nella seconda metà dell’anno, ha detto Ives.

L’analista ha inoltre aggiunto che se si guarda ai prossimi 6-12 mesi il suo nome preferito per il cloud è Microsoft.

Microsoft continuerà a essere uno dei principali beneficiari del passaggio al cloud e della dinamica del lavoro da casa, con il suo prodotto di punta Azure/Office 365 in procinto di ricevere un ulteriore impulso nei prossimi anni, ha concluso Ives.

Foto gentilmente concessa da Apple.