Perché Spotify è in ribasso oggi, 16 settembre 2020

Cosa ha spinto al calo l’azienda svedese di streaming musicale nella giornata di mercoledì 16 settembre

Perché Spotify è in ribasso oggi, 16 settembre 2020
1' di lettura

Le azioni Spotify Technology S.A. (NYSE:SPOT) sono in ribasso dopo che Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN), tramite il suo servizio Amazon Music, ha annunciato il lancio di diversi podcast negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania e in Giappone.

Amazon Music annuncia che i podcast sono ora disponibili per lo streaming a tutti i livelli di Amazon Music e senza costi aggiuntivi, incluso l’accesso gratuito su Echo, sul web e tramite l’app mobile Amazon Music.

Guarda anche: Spotify attacca Apple dopo il lancio del pacchetto servizi

Spotify fornisce servizi di streaming audio negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Lussemburgo e a livello internazionale; l’azienda opera attraverso due segmenti, quello con supporto pubblicitario e quello premium.

Mercoledì, al momento della pubblicazione dell’articolo, le azioni di Spotify erano in ribasso del 5,30%, a 225,29 dollari per azione; la compagnia ha un massimo a 52 settimane di 299,67 dollari e un minimo a 52 settimane di 109,18 dollari.