Alphabet, novità per le nomine dei membri del CdA

L’azienda ha annunciato che in futuro i dirigenti saranno scelti attraverso un voto a maggioranza

Alphabet, novità per le nomine dei membri del CdA
2' di lettura

Lunedì Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG) ha dchiarato che in futuro i dirigenti verranno eletti a maggioranza in un pratica depositata presso la Securities and Exchange Commission (SEC).

Cosa è successo: la società madre di Google ha fatto sapere che il consiglio di amministrazione aveva adottato gli emendamenti al regolamento dell’azienda il 21 ottobre.

In passato il consiglio di amministrazione funzionava attraverso un sistema basato sulla pluralità che implicava che una persona poteva essere eletta come membro del consiglio d’amministrazione se avesse ottenuto più voti di un candidato avversario, come riferito da Bloomberg.

Dal momento che la maggior parte dei candidati al consiglio di amministrazione di Alphabet concorrono alla carica senza alcun avversario, il sistema precedente faceva sì che nella maggior parte dei casi il candidato scelto dall’azienda si sarebbe assicurato un posto nel consiglio.

Secondo Bloomberg, Jill E. Fisch, professore presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università della Pennsylvania, ha definito il cambiamento un “gesto simbolico”. “In un certo senso si tratta di un’indicazione del fatto che stanno sentendo che gli azionisti vogliono maggiore responsabilità”, ha detto Fisch.

Perché è importante: Il consiglio della compagnia è composto da 11 membri, inclusi i fondatori Larry Page e Sergey Brin; i fondatori possiedono azioni a voto plurimo che permettono loro di avere un maggiore controllo sul colosso tech.

L’anno scorso il consiglio di amministrazione della società ha indagato sulle accuse di molestie sessuali contro alcuni dirigenti senior e ha anche esaminato la sua gestione delle suddette accuse.

Gli azionisti della società hanno intentato una causa contro il consiglio di amministrazione accusandolo di nascondere una cattiva condotta in materie di molestie sessuali, secondo il New York Times.

Movimento dei prezzi: lunedì le azioni di Classe A di Alphabet hanno perso quasi il 3%, a 1.584,29 dollari; lo stesso giorno, le azioni di Classe C della società hanno lasciato sul terreno quasi il 3,1%, a 1.590,45 dollari e nella sessione after-hours hanno poi guadagnato lo 0,13%.