Prima dell’apertura di Wall Street, futures in rialzo

Un’occhiata ai mercati; negli USA si attendono i dati sull’indice dei prezzi alla produzione e sul sentiment dei consumatori

Sedute USA
Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in aumento, dopo le perdite registrate nella sessione precedente a causa dell’aumento nei casi di Covid-19; gli investitori sono in attesa dei rapporti sugli utili di Spectrum Brands Holdings Inc (NYSE:SPB) e Li Auto Inc. (NASDAQ:LI).

L’indice dei prezzi alla produzione di ottobre verrà pubblicato alle 8:30 ET, mentre l’indice di fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan per il mese di novembre sarà diffuso alle 10:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno guadagnato 241 punti, attestandosi a 29.233, mentre quelli sull’S&P 500 sono in aumento di 29,50 punti, a quota 3.562. I futures sul Nasdaq sono in rialzo di 90,50 punti, a 11.910,50.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più alto di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 10.554.800 contagi e circa 242.430 vittime. Intanto l’India ha confermato almeno 8.728.790 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 5.781.580 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono scesi, coi futures sul Brent in calo dello 0,9%, a 43,14 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un ribasso dell’1,2%, a 40,64 dollari al barile. Il rapporto settimanale dell’Energy Information Administration sulle riserve di gas naturale in stoccaggio sotterraneo è previsto per le 10:30 ET, mentre il resoconto Baker Hughes sul conteggio delle trivellazioni nell’area Nord Americana per la scorsa settimana sarà pubblicato alle 13:00 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei sono perlopiù in ribasso; l’indice spagnolo Ibex guadagna lo 0,5%, lo STOXX Europe 600 perde lo 0,2%, l’indice francese CAC 40 segna +0,2%, il tedesco DAX 30 perde lo 0,1% e il FTSE 100 di Londra lascia sul terreno lo 0,5%. Ad ottobre i prezzi all’ingrosso in Germania sono diminuiti su base annua dell’1,9%, contro un calo dell’1,8% a settembre. Sempre ad ottobre, i prezzi al consumo della Spagna sono diminuiti su base annua dello 0,8%.

Anche i mercati asiatici hanno osservato un ribasso generale; l’indice giapponese Nikkei ha avuto una diminuzione dello 0,53%, il cinese Shanghai Composite ha perso lo 0,86%, l’Hang Seng di Hong Kong è in flessione dello 0,05%, l’indiano BSE Sensex è salito dello 0,2% e l’australiano S&P/ASX 200 ha fatto segnare -0,2%. Nel terzo trimestre il PIL di Hong Kong è cresciuto del 2,8%, rispetto alle stime iniziali che prevedevano un aumento del 3%.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Deutsche Bank hanno declassato Dow Inc (NYSE:DOW) da Buy a Hold e hanno annunciato un prezzo obiettivo di 56 dollari.

Giovedì le azioni di Dow hanno perso il 2,2%, chiudendo a 51,04 dollari.

Ultime notizie

  • Walt Disney Co (NYSE:DIS) ha registrato una perdita inferiore al previsto per il quarto trimestre; anche le vendite hanno superato le stime degli analisti.
  • Cisco Systems, Inc. (NASDAQ:CSCO) ha riferito risultati migliori del previsto per il primo trimestre e ha emesso solide previsioni di utili per quello attuale.
  • Entro dicembre, un centinaio di milioni di dosi del vaccino anti-Covid di AstraZeneca Plc (NASDAQ:AZN) saranno pronte per la distribuzione in India e lo stesso mese potrebbe prendere il via una campagna di inoculazione, secondo quanto riferito da Bloomberg.
  • Applied Materials, Inc. (NASDAQ:AMAT) ha registrato risultati positivi per il quarto trimestre e ha pubblicato buone prospettive per il primo.