Amazon: training sul cloud computing per 29mln di persone

L’ambizioso obiettivo per il colosso di Seattle è da raggiungere entro il 2025

Amazon: training sul cloud computing per 29mln di persone
2' di lettura

Amazon Inc (NASDAQ:AMZN) ha rivelato la propria intenzione di riqualificare 29 milioni di persone a livello globale nelle competenze di cloud computing entro il 2025; come parte dell’iniziativa, Amazon offrirà eventi di formazione sul cloud computing utilizzando sia gli attuali programmi progettati da AWS che attraverso corsi di nuova concezione.

Cosa è successo: l’annuncio è stato fatto giovedì da Teresa Carlson, vicepresidente per il settore pubblico mondiale di AWS, in occasione dell’evento ‘re:Invent 2020’. Carlson ha affermato che l’azienda di e-commerce ospiterà una libreria di contenuti con 500 fra corsi on-demand gratuiti, sessioni di formazione virtuale e laboratori interattivi; la libreria, inoltre, conterrà webinar e corsi guidati da istruttori in diverse lingue.

Poiché l’iniziativa è rivolta a persone che attualmente non lavorano ad Amazon, potrebbe creare un considerevole gruppo di candidati professionisti AWS qualificati per la clientela di servizi cloud dell’azienda; a questo proposito il Wall Street Journal ha citato Carlson, che ha dichiarato: “abbiamo bisogno che i nostri clienti abbiano le giuste competenze se vogliono passare attraverso una trasformazione digitale”.

Perché è importante: AWS è stato uno dei segmenti chiave che hanno contribuito alla redditività di Amazon; nel terzo trimestre il business cloud ha infatti registrato ricavi per 11,6 miliardi di dollari, ovvero una crescita del 29% su base annua.

Dall’inizio dell’anno Amazon ha lanciato circa 50 nuovi corsi online per il suo programma di certificazione AWS.

Nel luglio 2019, la società ha annunciato un’iniziativa simile nell’ambito del programma ‘Upskill 2025’ di Amazon per i dipendenti statunitensi; in quel periodo, il colosso di Seattle aveva impegnato 700 milioni di dollari nell’ambito dell’iniziativa di formazione e aggiornamento di 100.000 dipendenti dei suoi centri aziendali e tecnologici, dei punti vendita al dettaglio, della rete logistica e dei centri di distribuzione.

Movimento dei prezzi: all’ultimo controllo, nel pre-market di venerdì, le azioni AMZN sono in calo dello 0,88%, a 3.074,20 dollari.

Immagine cortesemente concessa da Wikimedia

Nessun Articolo da visualizzare