Perché investire nel settore healthcare senza puntare sui vaccini

Perché investire nel settore healthcare senza puntare sui vaccini
1' di lettura

172818

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Per Vinay Thapar di AllianceBernstein l’elevata concorrenza renderà poco redditizi i vaccini anti Covid-19: meglio concentrarsi sulla solidità del modello di business

La corsa al vaccino contro il Covid-19 è partita subito dopo l’isolamento del virus. Finora due candidati hanno tagliato il traguardo – Pfizer/BioNtech (in Europa e Usa) e Moderna (solo negli Usa) – e molti altri stanno superando le varie fasi di sperimentazione. Ma di fronte a questo vero e proprio esercito di candidati vaccini, che ovviamente tutti si augurano siano più efficaci possibile, la domanda che gli investitori devono porsi è: conviene investire nelle società impegnate in questa corsa?

L’ANDAMENTO DELL’INDICE MSCI WORLD HEALTH CARE

Vinay Thapar, portfolio manager e senior research analyst di AllianceBernstein (AB), pur riconoscendo la facilità di cedere alla tentazione di scegliere le aziende in base ai farmaci che producono, crede che non sia conveniente per gli investitori concentrarsi sul vaccino. A sostegno della sua tesi, Thapar porta una serie di dati, a partire dall’andamento dell’MSCI World Health Care Index che, dalla data di annuncio del vaccino Pfizer (9 novembre) al 20 novembre ha sottoperformato rispetto all’indice globale…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.