Pre-market: salgono futures USA dopo massimi storici di ieri

Nel frattempo la Camera approva la risoluzione per ampliare a 2.000 dollari i pagamenti diretti previsti dalle misure di stimolo contro la crisi Covid

Pre-market: salgono futures USA dopo massimi storici di ieri

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in rialzo, dopo che nella sessione precedente a Wall Street le azioni erano salite ai massimi record in scia alla notizia che il presidente Donald Trump ha firmato il disegno di legge da 900 miliardi contro la crisi Covid; inoltre, lunedì, la Camera dei Rappresentanti ha approvato un disegno di legge per aumentare i pagamenti diretti da 600 a 2.000 dollari.

Il dato di ottobre sull’indice dei prezzi delle case S&P Corelogic Case-Shiller sarà pubblicato alle 9:00 ET; si prevede che nel mese l’indice rettificato Case-Shiller abbia avuto un aumento dello 0,7% mensile, dopo il +1,3% registrato nel mese precedente.

I futures sull’indice Dow Jones hanno guadagnato 156 punti, attestandosi a 30.461, mentre quelli sull’S&P 500 sono in aumento di 17,25 punti, a quota 3.744,75. I futures sul Nasdaq sono in rialzo di 61,75 punti, a 12.894,50.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 19.308.460 contagi e circa 334.960 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 10.224.300 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 7.504.830 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,7% a 51,26 dollari al barile; anche i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,7% a 47,93 dollari al barile. I dati dell’American Petroleum Institute sulle scorte di greggio degli Stati Uniti verranno diffusi oggi.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei sono in territorio positivo per via del persistente ottimismo dovuto all’accordo commerciale sulla Brexit firmato da Gran Bretagna e Unione Europea: l’indice spagnolo Ibex guadagna lo 0,5%, lo STOXX Europe 600 sale dello 0,9%, l’indice francese CAC 40 cresce dello 0,5%, l’indice tedesco DAX 30 segna +0,7% e il FTSE 100 di Londra fa un balzo dell’1,9%. Il numero totale di persone in cerca di occupazione in Francia è leggermente salito a 3,59 milioni di unità.

Anche i listini asiatici risultano in larga parte in rialzo: l’indice giapponese Nikkei ha fatto un balzo del 2,66%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare -0,54%, l’Hang Seng di Hong Kong è salito dello 0,96% e l’indiano BSE Sensex ha registrato un incremento dello 0,5%; l’indice australiano S&P/ASX ha guadagnato lo 0,5%.

Raccomandazioni degli analisti

KeyBanc ha alzato il rating di Continental Resources, Inc. (NYSE:CLR) da Sector Weight a Overweight e ha annunciato un target price di 20 dollari.

Martedì le azioni Continental Resources hanno lasciato sul terreno il 2,7% chiudendo a 16,26 dollari.

Ultime notizie

  • Pfizer Inc. (NYSE:PFE) ha riferito che la Food and Drug Administration (FDA) ha accettato la richiesta di revisione prioritaria per la domanda supplementare di nuovo farmaco per LORBRENA nel trattamento del carcinoma polmonare ALK-positivo precedentemente non trattato.
  • Amazon.com, Inc (NASDAQ:AMZN) è sulla buona strada per registrare 100 miliardi di dollari di ricavi trimestrali dal momento che la pandemia ha portato a un aumento degli acquisti online, come riporta il Financial Times.
  • TAL Education Group (NYSE:TAL) ha riportato un collocamento privato da 3,3 miliardi di dollari con Silver Lake e altri investitori.
  • Amphastar Pharmaceuticals (NASDAQ:AMPH) ha riferito che l’FDA ha concesso l’approvazione al primo farmaco generico iniettabile usato per trattare l’ipoglicemia grave.

Nessun Articolo da visualizzare