Boom del settore alimentare durante le feste: +20% rispetto al 2019

173126

Vini di qualità e prodotti del territorio presidiano le tavole degli italiani. Bene anche il comparto pesce, in calo i consumi di pandori e panettoni

In queste feste anomale, se c’è una cosa che si può fare senza correre rischi o presentare autocertificazioni è mangiare. E tanti italiani si stanno rifugiando nel cibo per arrivare nel migliore dei modi alla fine di uno degli anni più travagliati della storia. Un trend certificato da Fida Confcommercio, che ha registrato nella settimana di Natale un aumento del 20% delle vendite di prodotti alimentari rispetto allo stesso periodo del 2019. Un risultato che il settore prevede di replicare per Capodanno.

BENE VINI E PRODOTTI LOCALI

In particolare a presidiare le tavole degli italiani per le abbuffate natalizie sono stati soprattutto i prodotti del territorio e i vini di alta qualità. Positivo anche il risultato del comparto pesce, che per il 31 dicembre ha già ricevuto prenotazioni superiori del 25% rispetto allo scorso anno. Calano invece dal 2019 i consumi di panettoni e pandori, forse soppiantati da altri dolci più sfiziosi. Non positivo neanche il trend della frutta fuori stagione e di quella tropicale…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.