2021, mercati visti in ripresa soprattutto nel secondo semestre

1' di lettura

173419

Ethenea vede una prima parte dell’anno favorevole alle economie e ai settori più flessibili e una ripartenza simultanea nel secondo semestre

La combinazione di politiche espansive e allentamento delle misure restrittive anti Covid-19 dovrebbe tradursi in un ritorno della propensione al rischio degli investitori, generalmente positivo per i mercati azionari ed altri asset come il credito corporate e gli High Yield. Uno scenario positivo anche per i Mercati Emergenti, che vedrebbero una ripresa di flussi di capitale. Prevedibile anche un aumento dei rendimenti governativi dai livelli molto bassi raggiunti a seguito della crisi. Ma con inflazione bassa, ripresa incerta e indebitamenti elevati, le banche centrali saranno molto pazienti prima di aumentare i tassi per evitare di compromettere anzitempo la ripresa, per cui l’innalzamento delle curve dei rendimenti nelle economie avanzate dovrebbe essere modesto.

EVITATA LA DEPRESSIONE

Sono le conclusioni cui giunge Andrea Siviero, Investment Strategist di Ethenea Independent Investors, in un commento sulle prospettive dei mercati nel 2021. Il 2020 sarà ricordato come l’anno della pandemia e del “grande lockdown”, che ha causato uno shock all’economia globale, ma che ha anche visto i responsabili politici e monetari reagire in un modo mai visto prima, fornendo un sostegno fiscale da 12.000 mld di dollari su scala globale e introducendo misure di politica monetaria che hanno contribuito ad evitare che la crisi si trasformasse in una depressione economica…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.

https://www.financialounge.com/news/2021/01/05/crescita-sincronizzata-nella-seconda-meta