Pre-market; futures USA in crescita, attesi dati sul lavoro

Un’occhiata ai mercati; il Congresso USA ha formalmente ratificato la vittoria di Joe Biden e lo ha confermato come nuovo presidente degli Stati Uniti

Sedute USA

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in territorio positivo, in vista dell’uscita ampiamente attesa del report sull’occupazione. Nella sessione precedente i mercati statunitensi sono saliti a nuovi massimi, dopo che il Congresso ha formalmente confermato Joe Biden come nuovo presidente.

Il rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti per dicembre verrà comunicato alle 8:30 ET; si prevede che nel periodo i salari del settore non agricolo siano aumentati di sole 65.000 unità, dopo un aumento di 245.000 nel mese precedente. Inoltre il tasso di disoccupazione dovrebbe salire dal 6,7% al 6,8%. I dati sugli inventari all’ingrosso per il mese di novembre saranno pubblicati alle 10:00 ET, mentre i dati sul credito al consumo, sempre per novembre, verranno diffusi alle 15:00 ET. Il vicepresidente della Federal Reserve, Richard Clarida, interverrà alle 11:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno guadagnato 88 punti, attestandosi a 31.030, mentre quelli sull’S&P 500 sono in aumento di 10,75 punti, a quota 3.806,25. I futures sul Nasdaq sono in rialzo di 47 punti, a 12.975.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 21.579.580 contagi e circa 365.310 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 10.413.410 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 7.961.670 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,9% a 54,85 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,7% a 51,19 dollari al barile. Il resoconto Baker Hughes sul conteggio delle trivellazioni nell’area nordamericana per la scorsa settimana verrà comunicato alle 13:00 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei sono in territorio positivo: l’indice spagnolo Ibex guadagna lo 0,6%, lo STOXX Europe 600 cresce dello 0,8%, l’indice francese CAC 40 sale dello 0,7%, l’indice tedesco DAX 30 segna +1,2% e il FTSE 100 di Londra è in aumento dello 0,3%. A dicembre l’indice Halifax sui prezzi delle case nel Regno Unito è salito del 6% su base annua, dopo un rialzo del 7,6% a novembre. Il surplus commerciale della Germania nel mese di novembre si è ridotto a 17,2 miliardi di euro, dai 18,5 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso, mentre la produzione industriale ha fatto registrare un incremento su base mensile dello 0,9%. A novembre il divario commerciale della Francia si è ridotto a 3,6 miliardi di euro contro i 4,6 miliardi di ottobre, mentre il disavanzo delle partite correnti si è ridotto da 3,79 a 1,41 miliardi di euro; sempre a novembre, la produzione industriale della Francia è diminuita dello 0,9%.

I listini asiatici sono perlopiù in rialzo: l’indice giapponese Nikkei ha fatto un balzo del 2,36%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare -0,17%, l’Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato l’1,2% e l’indiano BSE Sensex ha registrato un incremento dell’1,1%; l’indice australiano S&P/ASX è salito dello 0,7%. A novembre l’indice dei principali indicatori economici del Giappone è salito a 96,6 contro 94,3 di ottobre; sempre a novembre, l’indice degli indicatori economici coincidenti è sceso da 89,4 a 89,1 e la spesa delle famiglie giapponesi è salita dell’1,1%.

Raccomandazioni degli analisti

KeyBanc ha alzato il rating di Goodyear Tyre & Rubber Co (NASDAQ:GT) da Sector Weight a Overweight e ha annunciato un target price di 14 dollari.

In pre-market le azioni della compagnia sono salite dello 0,1% a 10,75 dollari.

Ultime notizie

  • Il vaccino contro il COVID-19 prodotto da Pfizer Inc (NYSE:PFE) / BioNTech SE (NASDAQ:BNTX) sembrerebbe funzionare contro la mutazione di due varianti del COVID-19 altamente contagiose rilevate nel Regno Unito e in Sud Africa, secondo uno studio di laboratorio condotto da Pfizer.
  • Micron Technology, Inc. (NASDAQ:MU) ha riportato risultati superiori alle attese per il primo trimestre e ha emesso solide previsioni per il trimestre in corso.
  • Boeing Co (NYSE:BA) ha accettato di pagare una penale da 2,5 miliardi di dollari per patteggiare un’indagine penale con il Dipartimento di Giustizia USA.
  • F5 Networks, Inc. (NASDAQ:FFIV) ha annunciato l’intenzione di acquisire Volterra; l’azienda ha inoltre migliorato le proprie previsioni di vendita e riaffermato l’impegno ad effettuare riacquisti di azioni proprie per 1 miliardo di dollari.

Nessun Articolo da visualizzare