Nio, capitalizzazione di mercato supera i $100mld

C’è ottimismo fra gli investitori della casa automobilistica in seguito agli annunci fatti all’evento Nio Day

Nio, capitalizzazione di mercato supera i 0mld
3' di lettura

Lunedì le azioni della startup cinese di veicoli elettrici Nio Inc – ADR (NYSE:NIO) hanno registrato un netto rialzo, in un momento in cui gli investitori stanno metabolizzando i progressi rivoluzionari annunciati dalla società durante l’evento Nio Day tenutosi sabato.

Traguardo raggiunto: grazie al rally delle azioni in seguito al Nio Day, l’azienda produttrice di auto elettriche ha raggiunto il traguardo dei 100 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato nella sessione di lunedì; il cammino per raggiungere questo obiettivo è stato abbastanza breve.

Per metterla in prospettiva, per compiere l’impresa ci sono voluti soltanto due anni e quattro mesi dal momento della quotazione di Nio, mentre il suo principale competitor statunitense, Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), ci ha messo circa dieci anni.

Nio è ora la terza casa automobilistica di maggior valore al mondo dopo Tesla e Toyota Motor Corp (NYSE:TM); le capitalizzazioni di mercato di Tesla e Toyota sono rispettivamente di circa 803 miliardi e 250 miliardi di dollari.

Il rapporto prezzo/vendite degli ultimi 12 mesi di Nio è di 40 volte, più alto rispetto alle 28,50 volte di Tesla, il che rende le azioni della società cinese più costose; alcuni analisti a Wall Street hanno espresso preoccupazioni in merito alla valutazione di Nio, che considerano insostenibile.

Nio risorge dalle ceneri: le azioni di Nio, che sono state quotate alla Borsa di New York il 12 settembre 2018, non sono mai decollate e hanno avuto un andamento sostanzialmente laterale fino alla metà del 2019.

Nell’ottobre del 2019 il titolo ha toccato il minimo storico di 1,19 dollari a causa delle preoccupazioni per la sua posizione di liquidità.

Per un’azienda che opera in un settore ad alta intensità di capitale, una crisi di liquidità infatti solleverebbe dubbi circa la sua capacità di rimanere un’entità funzionante.

Link correlato: Nio, William Li presenta la nuova ET7

Nio ha lentamente e costantemente intrapreso la strada della ripresa attraverso iniziative per contenere i costi, incrementare la brand awareness, migliorare l’offerta per i servizi e realizzare veicoli di prima classe che offrono prestazioni superiori.

La pandemia di COVID-19 ha rappresentato solo un intoppo momentaneo per l’azienda, poiché il titolo si è ripreso con forza dalla temporanea debolezza fatta registrare nei primi due mesi del 2020.

Per l’intero anno 2020, Nio ha consegnato 43.728 veicoli, un dato che rappresenta una crescita del 112,6% su base annua; in confronto, Tesla ha consegnato 499.550 veicoli.

Alla data di dicembre, Nio ha consegnato complessivamente 75.641 veicoli.

Forte slancio d’ora in avanti: con la berlina ET7 appena lanciata, è probabile che il momentum delle vendite di Nio accelererà ancora; è ipotizzabile che le offerte ‘Battery-as-a-Service’ e ‘Autonomous driving-as-a-Service’ miglioreranno l’accessibilità economica della berlina di prezzo premium.

In risposta agli annunci del Nio Day, l’analista di BofA Securities, Ming Hsun Lee, ha alzato il target price di Nio da 59 a 70 dollari e ha ribadito la raccomandazione Buy sul titolo; i lanci di prodotti e tecnologie avanzate continueranno a far aumentare il volume delle vendite di Nio, ha affermato l’analista.

Daniel Ives, analista di Wedbush, ha affermato che l’ET7 di Nio ha all’incirca le dimensioni della Model S di Tesla, insegue aggressivamente il mercato cinese delle berline e nei prossimi cinque anni potrebbe far aumentare il mercato totale disponibile dell’azienda nel fondamentale mercato cinese.

Movimento dei prezzi di NIO: all’ultimo controllo, le azioni Nio erano in rialzo del 9% a 64,22 dollari.

Foto gentilmente concessa da Nio.