Wedbush alza il target price di Microsoft

Secondo gli analisti, il segmento dei servizi cloud porterà il colosso di Redmond a battere le stime di Wall Street

Wedbush alza il target price di Microsoft
2' di lettura

È probabile che Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) superi le stime degli analisti di Wall Street e le capacità di cloud computing del colosso software legate ad Azure rappresenteranno un fattore chiave del suo successo, come affermato domenica da un analista di Wedbush.

Cosa è successo: l’analista di Wedbush Daniel Ives ha un rating Outperform e un prezzo obiettivo di 260 dollari per Microsoft; Ives afferma di aver notato, durante il trimestre di dicembre, una solida attività in termini di accordi sul cloud di Azure (il servizio di cloud computing di Microsoft) e che la possibilità che MSFT superi nuovamente le stime di Wall Street è all’orizzonte.

“Aumenteremo il nostro target price da 260 a 270 dollari stabilendo al contempo un nuovo caso rialzista da 300 dollari, in aumento rispetto al nostro obiettivo precedente di 275 dollari. Manteniamo il nostro rating Outperform”, ha affermato Ives nel suo rapporto.

Martedì Microsoft dovrebbe pubblicare gli utili.

Perché è importante: secondo Ives, l’attuale contesto del lavoro da casa “sta fungendo da catalizzatore affinché un maggior numero di aziende effettui il passaggio strategico al cloud con Microsoft in modo generalizzato”, portando così ad una rapida crescita di Azure.

Con la distribuzione dei vaccini a livello globale, la transizione verso l’attività lavorativa da casa vedrà una riduzione visto che molti ritorneranno in ufficio nel 2021, ha proseguito Ives.

Ciononostante, Wedbush afferma che il cambiamento ha accelerato di un anno la tendenza delle aziende a spostare i propri carichi di lavoro sul cloud; la società di ricerca stima che oggi il 35% dei carichi di lavoro si trovi nel cloud, e che il prossimo anno il numero è destinato a raggiungere il 55%.

Secondo l’analista, “in sintesi l’amministratore delegato di Microsoft, Satya Nadella, e la sua azienda continuano a guidare la storia di trasformazione del cloud” che sta permettendo di ridurre il divario con Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN) e la sua offerta cloud concorrente, Amazon Web Services.

Ives ha aggiunto che questo scenario avrà anche un effetto a catena per le società di sicurezza informatica specializzate nella sicurezza cloud che sono ben posizionate sul mercato, soprattutto in seguito alla notizia, emersa un mese fa, dell’attacco hacker subito da SolarWinds.

Movimento dei prezzi: la scorsa settimana le azioni Microsoft hanno chiuso in rialzo del 6,05% a 225,95 dollari.

Foto tramite Wikimedia Commons.

Nessun Articolo da visualizzare