Aggiornamento di metà mattina della Borsa USA, mercati in ribasso

I numeri del quarto trimestre di AT&T superano le stime degli analisti

Sedute USA
3' di lettura

Mercoledì, dopo l’apertura del mercato, l’indice Dow Jones è sceso dell’1,40% a 30.504,14 dollari, il NASDAQ segna -1,15% a 13.469,56 dollari e l’S&P 500 ha perso l’1,38%, a 3.796,31 dollari.

Gli Stati Uniti hanno riportato il maggior numero di casi e di decessi per coronavirus al mondo, registrando un totale di 25.443.870 contagiati e circa 425.220 morti. L’India ha confermato un totale di almeno 10.689.520 casi di COVID-19 con 153.720 decessi, mentre il Brasile ha riportato un totale di oltre 8.933.350 contagi confermati e 218.870 morti. In totale nel mondo ci sono stati almeno 100.348.780 casi di coronavirus ed oltre 2.160.150 morti, secondo i dati elaborati dalla Johns Hopkins University.

Settori in rialzo e in ribasso

Mercoledì i titoli del settore IT sono in flessione dello 0,3%; i principali rialzi del settore riguardano Eastman Kodak Company (NYSE:KODK), in crescita del 16%, e Appian Corp (NASDAQ:APPN), che sale del 12%.

Nel frattempo i titoli del settore dei materiali lasciano sul terreno il 3,5%.

Notizie principali

AT&T Inc. (NYSE:T) ha riportato risultati migliori del previsto per il quarto trimestre.

L’azienda ha riportato utili trimestrali di 0,75 dollari per azione, battendo le aspettative degli analisti di 0,73 dollari, e ha registrato un fatturato di 45,70 miliardi di dollari, superando anche in questo caso le stime degli analisti, ferme a 44,55 miliardi.

Titoli in salita

Le azioni AMC Entertainment Holdings, Inc. (NYSE:AMC) sono spiccate del 200% a 14,86 dollari, grazie allo slancio persistente dettato dall’interesse degli investitori al dettaglio per il titolo.

Le azioni di Express, Inc. (NYSE:EXPR) sono balzate del 118% a 6,64 dollari, anche in questo caso grazie allo slancio persistente dettato dall’interesse degli investitori al dettaglio per il titolo.

Le azioni GameStop Corp. (NYSE:GME) hanno avuto un’impennata del 74% a 257,77 dollari, anche in questo caso grazie allo slancio persistente dettato dall’interesse degli investitori al dettaglio per il titolo. Martedì le azioni della compagnia hanno fatto un balzo di circa il 93%.

Titoli in discesa

Il titolo EZGO Technologies Ltd. (NASDAQ:EZGO) è precipitato del 27% a 13,24 dollari; martedì le azioni sono schizzate di circa il 353% dopo che l’azienda ha riportato il prezzo della sua IPO (soggetta a impegno irrevocabile) da 2,8 milioni di azioni a 4 dollari per azione.

Le azioni di Pitney Bowes Inc. (NYSE:PBI) sono crollate del 24% a 10,428 dollari; martedì le azioni della società hanno guadagnato l’81% dopo che Seeking Alpha ha pubblicato un articolo intitolato Pitney Bowes – Already Transformed And Set To Shock Market.

Globus Maritime Limited (NASDAQ:GLBS) ha perso il 22% a 5,43 dollari dopo che il gruppo ha annunciato di aver valutato un’offerta diretta registrata da 16,3 milioni di dollari a 6,25 dollari per azione.

Materie prime

Per quanto riguarda le notizie sulle materie prime, il petrolio è in rialzo dello 0,5% a 52,86 dollari, mentre l’oro fa segnare -0,5% a 1.841,70 dollari.

Mercoledì l’argento è sceso dello 0,9% a 25,315 dollari e il rame ha fatto segnare -0,5% a 3,60 dollari.

Zona euro

Oggi i titoli europei hanno avuto una giornata negativa: l’indice STOXX 600 dell’Eurozona ha avuto una flessione dello 0,7% così come lo spagnolo Ibex, l’indice italiano FTSE MIB ha perso l’1,2%, il tedesco DAX 30 è arretrato dello 0,9%, il francese CAC 40 ha fatto segnare -0,8% e il FTSE 100 di Londra ha osservato un calo dello 0,7%.

A gennaio l’indice di fiducia dei consumatori in Francia è sceso a 92 rispetto al dato di 95 registrato a dicembre; l’indicatore del clima dei consumatori in Germania per il mese di febbraio è sceso a un minimo di otto mesi di -15,6.

Economia

A dicembre gli ordini di beni durevoli degli Stati Uniti sono cresciuti dello 0,2% rispetto a una crescita rivista dell’1,2% nel mese precedente.

Il rapporto settimanale dell’Energy Information Administration sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti verrà rilasciato alle ore 10:30 ET.

La Federal Reserve annuncerà le nuove decisioni in materia di politica monetaria alle ore 14:00 ET.

Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, terrà una conferenza stampa alle ore 14:30 ET.