La SPAC Social Leverage lancia la sua IPO

La società veicolo intende sbloccare l’accesso al mercato della nuova ondata di innovazione tecnologica

La SPAC Social Leverage lancia la sua IPO
2' di lettura

Social Leverage Acquisition I, una società di acquisizione per scopi speciali (SPAC), ha presentato alla Securities and Exchange Commission il modulo S-1 per la raccolta di quasi 300 milioni di dollari nell’ambito della propria offerta pubblica iniziale (IPO).

Cosa è successo: Social Leverage è una società di venture capital specializzata negli investimenti in aziende software, di consumo e fintech in fase iniziale.

Nel quadro di una visione atta ad alimentare e a democratizzare gli investimenti nella nuova ondata di innovazione tecnologica, la società con sede in Arizona raccoglierà 300 milioni di dollari offrendo 30 milioni di unità a 10 dollari per azione: le unità sono costituite da un’azione ordinaria e da un terzo di warrant, esercitabile a 11,50 dollari.

Barclays e Bank of America Securities sottoscriveranno l’IPO; la società sarà quotata alla Borsa di New York con il ticker ‘SLAC.U’.

Perché è importante: guidata dal presidente esecutivo Paul Grinberg, dall’amministratore delegato e direttore Howard Lindzon, nonché dal presidente e direttore operativo Douglas Horlick, Social Leverage sbloccherà l’accesso alle innovazioni nel fintech, nel software e nella tecnologia.

Prima di concentrarsi sulle innovazioni dirompenti a Social Leverage, Lindzon ha co-fondato StockTwits, una piattaforma social dedicata ai mercati finanziari con oltre quattro milioni di utenti registrati; Grinberg, che è anche presidente di Axos Financial Inc (NYSE:AX), e Horlick, fondatore di Estancia LLC, portano sul mercato il loro know-how e una visione senza precedenti per il futuro.

Secondo il modulo S-1, Social Leverage è ben posizionata per identificare, investire e acquisire aziende innovative e orientate alla mission.

“Attraverso le ampie reti e le competenze di investimento del nostro team di gestione, intendiamo identificare aziende tech in forte crescita con solide basi di clienti e di utenti, con culture di squadra altamente motivate e con team dirigenti visionari che capitalizzano grandi opportunità; intendiamo concentrarci sull’identificazione, ma non solo, di aziende innovative e orientate alla mission nei settori fintech, dei software aziendali o della tecnologia di consumo con un valore d’impresa superiore a 1 miliardo di dollari. Riteniamo che i cambiamenti in rapido sviluppo all’interno di questi settori abbiano creato una nuova generazione di aziende tecnologiche leader che risultano molto attraenti per gli investitori pubblici”.

Fra gli investimenti degni di nota di Social Leverage vi sono Robinhood, Kustomer e TubeMogul.