Pre-market: futures USA in calo, attesi rapporti sugli utili

Un’occhiata ai mercati; si attendono i resoconti finanziari di diverse importanti società, fra cui Caterpillar, Honeywell e Chevron

Sedute USA
Sedute USA
4' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in rosso, dopo che nella sessione precedente l’indice Dow Jones è salito di 300 punti in seguito al massiccio sell-off di mercoledì. Gli investitori sono in attesa dei rapporti sugli utili di Caterpillar Inc. (NYSE:CAT), Honeywell International Inc. (NYSE:HON), Eli Lilly And Co (NYSE:LLY) e Chevron Corporation (NYSE:CVX).

L’indice del costo del lavoro e i dati sul reddito e sulle spese personali saranno pubblicati alle ore 8:30 ET. I dati sull’indice PMI di Chicago per gennaio verranno diffusi alle 9:45 ET, mentre l’indice di fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan e l’indice delle vendite di case in corso verranno pubblicati alle 10:00 ET. Il presidente della Federal Reserve di Dallas, Robert Kaplan, parlerà alle 13:00 ET, mentre la presidente della Federal Reserve di San Francisco, Mary Daly, interverrà alle 16:25 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno perso 249 punti, attestandosi a 30.258, mentre quelli sull’S&P 500 sono in diminuzione di 34 punti, a quota 3.745,25; i futures sul Nasdaq sono in ribasso di 146,75 punti, a 13.039,25.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 25.766.730 contagi e circa 433.190 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 10.720.040 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 9.058.680 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,6% a 55,42 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,3% a 52,51 dollari al barile. Il resoconto Baker Hughes sul conteggio delle trivellazioni nell’area nordamericana per la scorsa settimana verrà comunicato alle 13:00 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini del Vecchio Continente sono in territorio negativo: l’indice spagnolo Ibex perde lo 0,9%, così come lo STOXX Europe 600; l’indice francese CAC 40 scende dell’1%, l’indice tedesco DAX 30 segna -0,9% e il FTSE 100 di Londra è in diminuzione dello 0,8%. Durante gli ultimi tre mesi del 2020 l’economia della Germania è salita dello 0,1% su base trimestrale, mentre a dicembre il tasso di disoccupazione è salito al 4,6%. Il PIL della Spagna è cresciuto dello 0,4% su base trimestrale. A dicembre i prezzi alla produzione industriale in Francia sono aumentati dello 0,8%, mentre il PIL si è contratto dell’1,3% su base trimestrale.

Anche i mercati asiatici risultano in calo: l’indice giapponese Nikkei ha perso l’1,89%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare -0,63%, l’Hang Seng di Hong Kong ha lasciato sul terreno lo 0,94% e l’indiano BSE Sensex è arretrato dello 0,3%; l’indice australiano S&P/ASX ha chiuso in rosso dello 0,6%. Negli ultimi tre mesi del 2020 l’economia di Hong Kong si è ridotta del 3% su base annua. A gennaio l’indice di fiducia dei consumatori in Giappone è sceso a 29,6, mentre a dicembre l’avvio di nuove abitazioni ha fatto segnare un -9% su base annua; sempre a dicembre, la produzione industriale in Giappone è scesa dell’1,6%, mentre il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 2,9%.

Raccomandazioni degli analisti

JP Morgan ha alzato il rating di Motorola Solutions Inc (NYSE:MSI) da Underweight a Neutral e ha aumentato il target price da 162 a 171 dollari.

Giovedì le azioni Motorola Solutions hanno avuto un calo dello 0,9% chiudendo a 169,83 dollari.

Ultime notizie

  • Visa Inc (NYSE:V) ha riportato risultati superiori alle attese per il primo trimestre e ha reso noto un nuovo piano di buyback da 8 miliardi di dollari.
  • Nella sessione pre-market le azioni di GameStop Corp. (NYSE:GME) e di AMC Entertainment Holdings Inc. (NYSE:AMC) sono spiccate in Borsa dopo che Robinhood ha affermato che nella giornata di venerdì consentirà di effettuare alcuni acquisti su questi titoli, in seguito all’indignazione causata dalla sospensione degli acquisti di azioni GME, AMC e di altri titoli che hanno visto l’interesse dei social media.
  • Western Digital Corp (NASDAQ:WDC) ha riportato risultati migliori del previsto per il secondo trimestre; la società ha affermato altresì di prevedere per il terzo trimestre utili rettificati compresi fra 0,55 e 0,75 dollari per azione su vendite comprese fra 3,85 e 4,05 miliardi di dollari.
  • Johnson Controls International PLC (NYSE:JCI) ha riferito risultati positivi per il primo trimestre.