Robinhood, restrizioni ora su soli 8 titoli

Fino a venerdì scorso i titoli su cui veniva interdetto il trading erano addirittura una cinquantina

Robinhood, restrizioni ora su soli 8 titoli
1' di lettura

Robinhood ha aggiornato la sua lista di titoli con limitazioni, riducendola notevolmente rispetto ai 50 titoli presenti in elenco fino a venerdì scorso.

Cosa è successo Robinhood ha aggiornato la pagina “Cambiamenti dovuti all’attuale volatilità di mercato” sul suo sito, in cui è presente un elenco di titoli su cui la piattaforma ha posto restrizioni all’acquisto.

L’elenco ora mostra soltanto otto titoli azionari, e le restrizioni su alcuni di questi sono state allentate; Nokia Oyj (NYSE:NOK), ad esempio, è passata da un limite di cinque azioni a 2.000.

Le restrizioni su GameStop, tuttavia, non sono cambiate: è possibile comprare un’azione e cinque contratti di opzione per utente.

Le limitazioni riguardano l’aggiunta di azioni e opzioni alle proprie posizioni, e non influenzano le posizioni già di proprietà di un trader. Tuttavia, se queste posizioni superano i limiti elencati, il trader non potrà aggiungerne delle altre.

Sono inoltre esclusi gli acquisti di azioni frazionate.

“Questi limiti possono essere soggetti a modifiche nel corso della giornata”, si legge nella pagina.

Perché è importante: nelle ultime settimane la piattaforma di trading è risultata popolare fra gli operatori che hanno fatto aumentare il prezzo di diversi titoli azionari attraverso gli short-squeeze; i venditori allo scoperto sono rimasti spiazzati dagli squeeze sulle loro posizioni in GameStop Corp. (NYSE:GME), AMC Entertainment Holdings Inc (NYSE:AMC) e altri titoli.

Venerdì Robinhood ha dichiarato di essere stata costretta a mettere in atto le restrizioni perché il volume e la volatilità estremi l’avrebbero messa a rischio di violare i propri requisiti di deposito con le camere di compensazione (ovvero parte dell’impianto di funzionamento di back-end dei mercati utilizzato per regolare le contrattazioni).