Pre-market: futures USA in calo, Bitcoin tocca nuovi massimi

Un’occhiata ai mercati; si attendono gli utili trimestrali di Fox, Twitter, Cisco Systems e Centene

Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in calo, dopo che l’indice Dow Jones ha chiuso in verde per sei sessioni consecutive. Martedì il prezzo di Bitcoin ha raggiunto un nuovo record, scambiando sopra i 47.000 dollari grazie alla forza generale nel mercato delle criptovalute dopo l’annuncio da parte di Tesla di un investimento proprio in Bitcoin. Gli investitori sono in attesa dei resoconti degli utili di Fox Corp (NASDAQ:FOX), Twitter Inc (NYSE:TWTR), Cisco Systems, Inc. (NASDAQ:CSCO) e Centene Corp (NYSE:CNC).

L’indice NFIB sull’ottimismo delle piccole imprese per il mese di gennaio verrà diffuso alle ore 6:00 ET, mentre il rapporto JOLTS del Dipartimento del Lavoro per dicembre sarà pubblicato alle 10:00 ET. Il presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard, interverrà alle 12:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno perso 83 punti, attestandosi a 31.185, mentre quelli sull’S&P 500 sono in diminuzione di 8,25 punti, a quota 3.899,75; i futures sul Nasdaq sono in ribasso di 26,75 punti, a 13.656,25.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 27.097.100 contagi e circa 465.070 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 10.847.300 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 9.524.640 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,5% a 60,89 dollari al barile; anche i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,5% a 58,27 dollari al barile. Il rapporto dell’American Petroleum Institute sulle scorte di petrolio greggio negli Stati Uniti verrà pubblicato nel corso della giornata.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati del Vecchio Continente risultano per lo più in ribasso: l’indice spagnolo Ibex scende dello 0,4%, lo STOXX Europe 600 perde lo 0,1%, l’indice francese CAC 40 osserva un incremento dello 0,2%, l’indice tedesco DAX 30 segna -0,1% e il FTSE 100 di Londra è in aumento dello 0,1%. A dicembre il surplus commerciale della Germania è sceso a 14,8 miliardi di euro dai 15,1 miliardi di un anno fa, mentre l’avanzo delle partite correnti è aumentato da 25,3 a 28,2 miliardi di euro.

I listini asiatici sono quasi tutti in verde: l’indice giapponese Nikkei è salito dello 0,40%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare +2,01%, l’Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato lo 0,53% e l’indiano BSE Sensex ha registrato un incremento dello 0,8%; l’indice australiano S&P/ASX 200 ha avuto una flessione dello 0,9%. A gennaio le vendite auto in Cina sono aumentate del 30% su base annua a 2,5 milioni di unità; sempre a gennaio, l’indice di fiducia delle imprese della National Australia Bank è salito a 10 da una lettura rivista di 5 a dicembre; sempre a dicembre, il reddito da lavoro in contanti del Giappone è sceso del 3,2% su base annua.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di JP Morgan hanno alzato il rating di Twilio Inc (NYSE:TWLO) da Neutral a Overweight e hanno aumentato il target price da 300 a 465 dollari.

In pre-market le azioni Twilio sono salite del 2,3% a 408,61 dollari.

Ultime notizie

  • Electronic Arts Inc. (NASDAQ:EA) ha annunciato l’intenzione di acquisire Glu Mobile Inc. (NASDAQ:GLUU) per un enterprise value di 2,1 miliardi di dollari.
  • Take-Two Interactive Software, Inc. (NASDAQ:TTWO) ha riportato risultati superiori alle attese per il terzo trimestre; tuttavia la società ha affermato di prevedere un fatturato per l’intero anno compreso fra 3,24 e 3,29 miliardi di dollari, contro la stima di consenso di Wall Street a quota 3,3 miliardi; l’utile per azione dell’intero anno è previsto in un intervallo compreso fra 4,08 e 4,18 dollari.
  • La PlayStation5, console di gioco di nuova generazione prodotta da Sony Corp. (NYSE:SNE), verrà lanciata in Cina nel secondo trimestre di quest’anno, come hanno confermato lunedì i dirigenti della consociata Sony Interactive Entertainment.
  • Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) ha riferito che nel 2020 le vendite in Cina sono raddoppiate su base annua a 6,6 miliardi di dollari.