Acquisti insider della scorsa settimana: Greenbrier e altri

La scorsa settimana alcuni dirigenti aziendali hanno effettuato acquisti di azioni di notevole entità: Curiositystream, Greenbrier e altri; focus su IPO del settore Biotech

Acquisti insider della scorsa settimana: Greenbrier Curiositystream e altri
  • L’insider buying può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori, in particolare quando i mercati affrontano un periodo di incertezza.
  • Alcuni insider hanno approfittato delle recenti IPO nel settore biotech.
  • Inoltre, la scorsa settimana alcuni amministratori delegati si sono fatti avanti per effettuare acquisti.

La saggezza convenzionale vuole che gli insider e i proprietari di una quota di almeno il 10% di una società comprino le azioni della stessa per un solo motivo: credono che il prezzo del titolo salirà e cercano di trarne profitto; dunque, l’insider buying può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori, in particolare quando c’è incertezza sui mercati oppure quando questi sono vicini ai massimi storici.

Ecco alcuni degli acquisti più interessanti da parte di insider resi noti la scorsa settimana.

Due azionisti al 10% di Vor Biopharma Inc (NASDAQ:VOR) hanno acquisito quasi 3,5 milioni di azioni in occasione dell’offerta pubblica iniziale (IPO) della società; a un prezzo di offerta di 18 dollari per azione, l’ammontare totale degli acquisti è stato di oltre 63,63 milioni di dollari. La scorsa settimana le azioni hanno chiuso a 48,78 dollari, dopo aver raggiunto i 63,62 dollari in seguito all’IPO.

Un azionista al 10% ha comprato azioni di Lucira Health Inc (NASDAQ:LHDX) in occasione dell’IPO della società; gli oltre 3,46 milioni di azioni acquisite dall’insider a 17 dollari l’una gli sono costati quasi 58,85 milioni di dollari. Finora il titolo ha toccato un massimo di 35,72 dollari e la chiusura più recente è stata a quota 33,49 dollari per azione.

L’amministratore delegato William Quinn ha acquisito 1.200 azioni di Bolt Biotherapeutics Inc (NASDAQ:BOLT) in occasione dell’IPO della società, mentre altri insider hanno acquistato oltre 1,85 milioni di azioni; a un prezzo di 20 dollari per azione, l’ammontare totale delle transazioni è stato di oltre 37,12 milioni di dollari. La chiusura più recente del titolo è stata a quota 33,31 dollari per azione.

Tre azionisti al 10% hanno raccolto complessivamente oltre 1,61 milioni di azioni di Terns Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:TERN); avendole comprate al prezzo IPO di 17 dollari per azione, l’acquisto è costato agli insider più di 27,45 milioni di dollari. Le azioni sono salite fino a un massimo di 23,68 dollari, prima di concludere la settimana a quota 18,09 dollari per azione.

Sulla scia dell’IPO di Landos Biopharma Inc (NASDAQ:LABP), un beneficiario effettivo ha aumentato la sua partecipazione nell’azienda; l’insider ha acquistato quasi 3,66 milioni di azioni a prezzi compresi fra 10,96 e 16 dollari per azione, spendendo in totale oltre 22,90 milioni di dollari. Il prezzo dell’IPO era di 16 dollari, ma l’ultima volta il titolo scambiava a 13 dollari.

La scorsa settimana l’amministratore delegato William Furman ha acquistato 50.000 azioni di Greenbrier Companies Inc (NYSE:GBX) ad un prezzo compreso fra 42,91 e 44 dollari per azione, per un totale di oltre 1,31 milioni di dollari; si noti che sempre la scorsa settimana altri insider hanno venduto oltre 27.800 azioni della società. Il titolo ha chiuso le contrattazioni della settimana passata a quota 45,98 dollari per azione.

Sempre la scorsa settimana, l’amministratore delegato di Dun & Bradstreet Holdings Inc (NYSE:DNB) Anthony Jabbour e un altro dirigente hanno acquisito complessivamente 47.900 azioni; a prezzi compresi fra 23,10 e 23,42 dollari per azione, l’ammontare totale della transazione è stato di oltre 1,11 milioni di dollari. Dopo i recenti acquisti, la partecipazione di Jabbour nella società è salita a 415.800 azioni.

All’inizio della scorsa settimana un dirigente di Curiositystream Inc (NASDAQ:CURI) ha aggiunto 74.000 azioni alla propria partecipazione. L’acquisto delle azioni, comprate ad un prezzo di 13,50 dollari l’una, è costato al dirigente 999.000 dollari; questa acquisizione ha portato la partecipazione dell’insider ad oltre 896.100 azioni. Il titolo ha chiuso le contrattazioni della scorsa settimana a 18,69 dollari per azione, in aumento di circa il 34% dall’inizio dell’anno.

L’amministratore delegato Jay Horgen e un altro dirigente di Affiliated Managers Group, Inc. (NYSE:AMG) hanno effettuato acquisti in seguito alla pubblicazione degli utili del gruppo; le 6.500 azioni acquisite a prezzi compresi fra 136 e 145,53 dollari sono costate ai due insider più di 908.700 dollari. La chiusura più recente del titolo è stata a quota 147,90 dollari.

Infine, un dirigente di Calix Inc (NYSE:CALX) ha acquisito in modo indiretto 20.000 azioni del gruppo; a un prezzo medio di circa 35,75 dollari per azione, il costo della transazione è stato di oltre 714.900 dollari. Venerdì il titolo di questa società di software ha chiuso a quota 36,80 dollari per azione, dopo un balzo di oltre il 12% nell’ultima settimana.

Guarda anche: Membro del board Tesla vende azioni per $25,6 milioni

La scorsa settimana sono stati effettuati acquisti insider di entità minore anche presso Anthem Inc (NYSE:ANTM), Arch Resources Inc (NYSE:ARCH), Biogen Inc (NASDAQ:BIIB), Crown Castle International Corp (NYSE:CCI), Molson Coors Beverage Co (NYSE:TAP), Norfolk Southern Corp. (NYSE:NSC) e Sally Beauty Holdings, Inc. (NYSE:SBH).

Al momento della stesura di questo articolo l’autore non possedeva azioni dei titoli citati.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.

Nessun Articolo da visualizzare