Pre-market: futures USA in rialzo, greggio perde oltre l’1%

Un’occhiata ai mercati; si attendono gli utili trimestrali di Deere & Company, ITT Inc e Magna International

Sedute USA
4' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in crescita dopo che giovedì l’indice Dow Jones ha perso oltre 100 punti a seguito di dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione più deboli del previsto. Gli investitori sono in attesa dei resoconti degli utili di Deere & Company (NYSE:DE), ITT Inc (NYSE:ITT) e Magna International (NYSE:MGA).

L’indice PMI flash di febbraio degli Stati Uniti verrà pubblicato alle ore 9:45 ET, mentre i dati sulle vendite di case in corso per gennaio saranno resi noti alle 10:00 ET. Il presidente della Federal Reserve di Richmond, Thomas Barkin, interverrà alle 8:00 ET, mentre il presidente della Federal Reserve di Boston, Eric Rosengren, parlerà alle 11:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno guadagnato 78 punti, attestandosi a 31.509, mentre quelli sull’S&P 500 sono in aumento di 14 punti, a quota 3.923,50; i futures sul Nasdaq sono in rialzo di 55,50 punti, a 13.688,50.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 27.895.980 contagi e circa 493.090 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 10.963.390 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 10.030.620 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono scesi, coi futures sul Brent in calo dell’1,3% a 63,10 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un ribasso dell’1,5% a 59,61 dollari al barile. Nella settimana terminata il 12 febbraio le scorte di petrolio greggio statunitensi sono diminuite di 7,258 milioni di barili, come comunicato giovedì dall’Energy Information Administration. Il resoconto Baker Hughes sul conteggio delle trivellazioni nell’area nordamericana per la scorsa settimana verrà comunicato alle 13:00 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei sono contrastati: l’indice spagnolo Ibex cede lo 0,2%, lo STOXX Europe 600 guadagna lo 0,1%, l’indice francese CAC 40 e il tedesco DAX 30 salgono entrambi dello 0,3%, mentre il FTSE 100 di Londra mostra una flessione dello 0,1%. A gennaio il tasso annuo di inflazione in Francia è salito allo 0,6%, mentre i prezzi alla produzione della Germania sono cresciuti dello 0,9% su base annua; sempre a gennaio, le vendite al dettaglio nel Regno Unito hanno fatto un tonfo dell’8,2%. A febbraio l’indice PMI manifatturiero dell’Eurozona è salito a 57,7 da 54,8 a gennaio, mentre l’indice PMI dei servizi è sceso da 45,4 a 44,7. A dicembre l’avanzo delle partite correnti dell’Eurozona è salito a 51,9 miliardi di euro dai 33,4 miliardi registrati nello stesso periodo dell’anno scorso.

I mercati asiatici sono perlopiù in ribasso: l’indice giapponese Nikkei è sceso dello 0,72%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare +0,57%, l’Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato lo 0,16% e l’indiano BSE Sensex ha registrato una flessione dell’1%; l’indice australiano S&P/ASX 200 ha ceduto l’1,3%. A febbraio l’indice PMI dei servizi in Giappone è sceso a 45,8, mentre l’indice PMI manifatturiero è salito a 50,6. A gennaio i prezzi al consumo del Giappone sono diminuiti dello 0,6% su base annua; sempre a gennaio, le vendite al dettaglio in Australia sono cresciute dello 0,6%, mentre a febbraio l’indice PMI composito è sceso a 54,4 contro il 56 del mese precedente.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di KeyBanc hanno mantenuto sul titolo Applied Materials, Inc. (NASDAQ:AMAT) il rating Overweight e hanno alzato il target price da 104 a 144 dollari.

Negli scambi pre-market le azioni di Applied Materials sono salite del 4,2% a 118,20 dollari.

Ultime notizie

  • Applied Materials, Inc. (NASDAQ:AMAT) ha riportato risultati superiori alle attese per il primo trimestre e ha pubblicato previsioni ottimistiche per quello attuale.
  • Roku Inc (NASDAQ:ROKU) ha registrato un profitto a sorpresa per il quarto trimestre, e anche le vendite hanno superato le stime degli analisti. Nell’ultimo trimestre gli account attivi dell’azienda sono cresciuti del 39% su base annua; Roku ha anche pubblicato ottime previsioni di vendita per il primo trimestre.
  • Quest’anno Apple Inc (NASDAQ:AAPL) tenterà di avviare la produzione dei suoi dispositivi iPad in India, nel tentativo di allontanarsi dalla produzione cinese, secondo quanto riportato da Reuters.
  • Dropbox Inc (NASDAQ:DBX) ha registrato vendite migliori del previsto per il quarto trimestre. Il 12 febbraio il consiglio di amministrazione della società ha autorizzato l’aggiunta di 1 miliardo di dollari al suo programma di buyback.