Gli indiani Cherokee contro la Jeep che usa il loro nome

1' di lettura

Il capo della comunità di nativi americani ha chiesto di rimuovere il nome del popolo dalle auto di Stellantis: “Non ci onora, è ora di smetterla”

L’ennesimo caso di “revisionismo storico”? Forse. Sta di fatto che Chuck Hoskin Jr, capo della comunità Cherokee, composta da almeno 320.000 nativi indiani disseminati tra l’Oklahoma, la Carolina del Nord, la Georgia, il Missouri e l’Alabama, non vuole più che il nome del suo popolo compaia sul dorso di una macchina. La famosa Jeep Cherokee, appunto.

“NON CI ONORA COMPARIRE SULLA FIANCATA DI UN’AUTO”

“Cherokee è il nome della nostra gente: penso che sia arrivato il tempo in cui società e squadre smettano di utilizzare nomi, immagini e mascotte legati ai nativi americani”, ha detto Hoskin in un’intervista a Car and Driver. “Sono sicuro delle buone intenzioni, ma non ci onora il fatto che il nostro nome sia incollato sulla fiancata di un’auto”…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.