La Cina lancia l’allarme bolla sui mercati azionari americani ed europei

1' di lettura

Apertura nel segno della cautela per le Borse europee, intanto dalla Cina arriva l’avvertimento di una possibile bolla sui mercati occidentali: “Prima o poi dovranno correggere”

Come prevedibile dopo i rialzi di ieri, le Borse europee hanno aperto la seduta in area negativa. Milano, Francoforte, Parigi e Londra hanno iniziato gli scambi con perdite dello 0,4% per poi cercare di riguadagnare la parità in una seduta caratterizzata dalle prese di beneficio.

ASIA IN ROSSO

I mercati europei si mettono sulla scia delle piazze finanziarie dell’Asia, che hanno fatto registrare chiusure in calo. In Giappone, dove la disoccupazione di gennaio scende al 2,9%, il Nikkei perde lo 0,86%. Shanghai (-1,21%) e Hong Kong (-1,5% a poco dalla chiusura) registrano una correzione dovuta principalmente alle dichiarazioni di Guo Shuqing, capo dell’autorità cinese di regolamentazione di banche e assicurazioni, che ha lanciato un allarme bolla sui mercati azionari americani ed europei…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.