Ethereum in rialzo grazie alla nuova mania degli NFT

Nel frattempo la capitalizzazione di mercato di Bitcoin si porta nuovamente sopra quota $1.000mld

Ethereum in rialzo grazie alla nuova mania degli NFT
2' di lettura

Nella tarda serata di lunedì, al momento della pubblicazione dell’articolo, la capitalizzazione di mercato di Bitcoin (CRYPTO:BTC) ha superato il livello dei 1.000 miliardi di dollari, ma è stato Ethereum (CRYPTO:ETH), il secondo asset digitale al mondo in termini di capitalizzazione di mercato, a rubare la scena.

Cosa è successo: al momento della pubblicazione, BTC ha registrato un rialzo del 6,65% nelle ultime 24 ore, a 53.844,15 dollari, ed ETH è salito del 7,25% a 1.843,42 dollari.

La performance di Ethereum è stata sostenuta dalla frenesia scatenatasi negli ultimi giorni per i token non fungibili (NFT).

In sintonia con la smania per gli NFT, anche i token di governance dei progetti NFT hanno registrato un rally; Monavale (CRYPTO:MONA), il token della piattaforma di scambio per aste di moda, ha osservato la maggiore impennata con un +52,29% a 1.748,13 dollari (al momento della pubblicazione).

Altri token simili che hanno avuto una performance positiva sono Wax (CRYPTO:WAXP), che è balzato del 37,71% a 0,192 dollari, ed Enjin Coin (CRYPTO:ENJ), con un +9,49% a 1,82 dollari.

Lunedì Enjin è salito di oltre il 39% grazie alle recenti notizie positive e al fatto che Ethereum si stia muovendo con lentezza nell’ambito della riforma delle commissioni.

La settimana scorsa Chiliz (CRYPTO:CHZ), un token nativo dell’omonima piattaforma blockchain di sport, ha guadagnato oltre il 200%.

Al momento della pubblicazione, il token ha avuto un’impennata del 76,11% a 0,241 dollari.

Perché è importante: c’è stato grande fermento intorno agli NFT negli ultimi giorni; diversi artisti come Grimes – partner del CEO di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Elon Musk – Beeple e Lindsay Lohan hanno diffuso opere d’arte tramite l’uso della tecnologia.

Lunedì un’opera d’arte di Banksy ormai distrutta, ‘Morons’, è stata venduta come token non fungibile per oltre 394.000 dollari; Injective Protocol (CRYPTO:INJ) è l’azienda dietro all’acquisto dell’opera d’arte di Banksy.

Anche Taco Bell, consociata di Yum! Brands, Inc (NYSE:YUM), è salita sul carro degli NFT rilasciando un set di opere d’arte a tema Taco, che sono andate esaurite subito dopo essere state rese disponibili sul marketplace Rarible.

Oltre all’entusiasmo per gli NFT, quest’estate ETH beneficerà anche di un aggiornamento che comporterà una riduzione del numero totale di token in uso.