Pre-market: futures USA in aumento, il greggio fa segnare +1%

Un’occhiata ai mercati; si attendono gli utili trimestrali di Healthequity, Select Interior Concepts e 360 Digitech

Pre-market: futures USA in aumento, il greggio fa segnare +1%

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in verde dopo che nella sessione precedente l’indice Dow Jones è balzato di circa 300 punti. Lunedì il rendimento dei Treasury decennali è rimasto vicino all’1,62%. La scorsa settimana il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato il pacchetto di aiuti da 1.900 miliardi di dollari contro la crisi Covid. Gli investitori sono in attesa dei resoconti degli utili di Healthequity Inc (NASDAQ:HQY), Select Interior Concepts Inc (NASDAQ:SIC) e 360 DigiTech Inc (NASDAQ:QFIN).

L’indice di produzione Empire State per il mese di marzo verrà comunicato alle ore 8:30 ET, mentre il report del Treasury International Capital per gennaio verrà pubblicato alle 16:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno guadagnato 118 punti, attestandosi a 32.890, mentre quelli sull’S&P 500 hanno registrato un aumento di 10,50 punti a quota 3.952,75; i futures sul Nasdaq hanno segnato un rialzo di 33 punti, a 12.966,50.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 29.438.770 contagi e circa 534.880 vittime; intanto il Brasile ha confermato oltre 11.483.370 casi di COVID-19, mentre l’India ha registrato un totale di almeno 11.385.330 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dell’1% a 69,87 dollari al barile; anche i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dell’1% a 66,26 dollari al barile. Questa settimana il numero totale di piattaforme petrolifere attive negli Stati Uniti è diminuito di 1 unità a 309 piattaforme, secondo quanto riferito da Baker Hughes Inc.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei sono ben intonati: l’indice spagnolo Ibex sale dello 0,9%, lo STOXX Europe 600 guadagna lo 0,6%, l’indice francese CAC 40 cresce dello 0,5%, l’indice tedesco DAX 30 fa segnare +0,3% e il FTSE 100 di Londra registra un incremento dello 0,4%. A febbraio i prezzi all’ingrosso in Germania sono cresciuti del 2,3% su base annua.

I mercati asiatici hanno avuto un andamento contrastante: l’indice giapponese Nikkei ha guadagnato lo 0,17%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare -0,96%, l’Hang Seng di Hong Kong è salito dello 0,33% e l’indiano BSE Sensex ha lasciato sul terreno l’1,3%; l’indice australiano S&P/ASX 200 ha osservato un aumento dello 0,1%. Nel periodo gennaio-febbraio la produzione industriale in Cina è balzata del 35,1% su base annua, e nello stesso periodo il commercio al dettaglio del Paese è cresciuto del 33,8%, sempre su base annua; a febbraio i prezzi delle nuove case in Cina sono saliti del 4,3% su base annua, dopo un aumento del 3,9% nel mese precedente. A gennaio gli ordini core di macchinari in Giappone sono diminuiti del 4,5% contro un aumento del 5,2% nel mese precedente. A febbraio i prezzi all’ingrosso dell’India sono cresciuti del 4,17% su base annua dopo un aumento del 2,03% nel mese precedente. Sempre a febbraio, le vendite di nuove case in Australia sono salite del 22,9% a 5.091 unità.

Ultime notizie

  • AstraZeneca Plc (NASDAQ:AZN) ha dichiarato che, in seguito ad un’attenta revisione dei dati di sicurezza di oltre 17 milioni di persone vaccinate con il suo vaccino anti-Covid nell’Unione Europea e nel Regno Unito, non sono emerse prove di un aumento del rischio di coagulazione del sangue.
  • United States Steel Corporation (NYSE:X) ha pubblicato le previsioni sugli utili per il primo trimestre: la società ha dichiarato di prevedere per il periodo considerato utili rettificati di 0,61 dollari per azione rispetto alle stime degli analisti di 0,73 dollari per azione.
  • Roche Holding AG (OTC:RHHBY) ha dichiarato di aver stipulato un accordo definitivo per l’acquisizione di GenMark Diagnostics (NASDAQ:GNMK) al prezzo di 24,05 dollari per azione in contanti (circa 1,8 miliardi di dollari), su base completamente diluita.
  • Lunedì Xpeng Motors Inc (NYSE:XPEV) ha dichiarato che riceverà un finanziamento di 78 milioni di dollari dal ramo investimenti di un governo locale cinese per scopi di espansione aziendale.

Nessun Articolo da visualizzare