Facebook lavora a una versione di Instagram per bambini

Instagram sta per rivelare una nuova versione del suo strumento di condivisione foto rivolta ai bambini di età inferiore ai 13 anni

Facebook lavora a una versione di Instagram per bambini
2' di lettura

Instagram, l’app di social media di proprietà di Facebook Inc (NASDAQ:FB), sta per rivelare una nuova versione del suo strumento di condivisione foto ideata specificamente per i bambini di età inferiore ai 13 anni, con l’azienda che cerca di convincere le giovani generazioni a provare i suoi popolari prodotti, come ha riferito Bloomberg giovedì.

Cosa è successo: il colosso social ha annunciato i dettagli a livello interno ma non ha ancora lanciato il prodotto; Instagram attualmente richiede che gli utenti abbiano almeno 13 anni. Gli sviluppi giungono due giorni dopo che Instagram ha iniziato a limitare i messaggi diretti fra gli adolescenti e gli adulti che non seguono.

Facebook ha acquistato Instagram quasi dieci anni fa per 1 miliardo di dollari e lo ha fatto diventare uno dei suoi prodotti più popolari, in un periodo in cui il suo principale prodotto di social networking non è riuscito ad avere presa su alcuni utenti più giovani.

Perché è importante: la maggior parte delle app di social media, come il sito di microblogging Twitter Inc (NYSE:TWTR), Whatsapp (sempre sotto il controllo di Facebook), TikTok – di proprietà di ByteDance – e altre, sono pensate per adulti o adolescenti e non c’è modo di controllare se i bambini vi abbiano accesso.

“Stiamo valutando la possibilità di portare un’esperienza controllata dai genitori su Instagram per aiutare i bambini a stare al passo con i loro amici, scoprire nuovi hobby e interessi e altro ancora”, ha dichiarato Joe Osborne, portavoce di Facebook.
L’azienda guidata da Mark Zuckerberg ha anche provato Messenger Kids, una versione di Facebook Messenger destinata ai pre-adolescenti; l’app include una serie di controlli parentali, ma in passato una falla nell’app consentiva ad alcuni bambini di chattare con persone che i loro genitori non avevano approvato, come riportato in precedenza da Bloomberg.

Movimento dei prezzi: nella sessione after-hours le azioni Facebook sono leggermente salite a 279,25 dollari.

Leggi anche: Facebook e l’impatto delle modifiche alla privacy di Apple