Pre-market: futures USA in rialzo, focus su dati economici

Un’occhiata ai mercati; si attendono gli interventi dei membri della Federal Reserve

Sedute USA

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in aumento dopo che nella sessione precedente l’indice Dow Jones ha ceduto oltre 300 punti. Oggi il presidente della Federal Reserve Jerome Powell e il Segretario al Tesoro Janet Yellen testimonieranno davanti al Comitato bancario del Senato. Gli investitori sono in attesa dei risultati sugli utili da General Mills, Inc. (NYSE:GIS), KB Home (NYSE:KBH), Worthington Industries, Inc. (NYSE:WOR) e Winnebago Industries, Inc. (NYSE:WGO).

I dati sugli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti per il mese di febbraio saranno pubblicati alle ore 8:30 ET, mentre l’indice flash PMI di marzo verrà reso noto alle 9:45 ET. Il presidente della Federal Reserve di Richmond, Thomas Barkin, prenderà la parola alle 8:50 ET; il presidente della Federal Reserve di New York, John Williams, interverrà alle 13:35 ET; la presidente della Federal Reserve di San Francisco, Mary Daly, prenderà la parola alle 15:00 ET; infine, il presidente della Federal Reserve di Chicago, Charles Evans, parlerà alle 19:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno guadagnato 88 punti, attestandosi a 32.394, mentre quelli sull’S&P 500 hanno registrato un aumento di 14,75 punti a quota 3.914,50; i futures sul Nasdaq sono saliti di 117,25 punti, a 13.123,50.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 29.922.390 contagi e circa 543.840 vittime; intanto il Brasile ha confermato oltre 12.130.010 casi di COVID-19, mentre l’India ha registrato un totale di almeno 11.734.050 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento del 2,7% a 62,47 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo del 2,9% a 59,41 dollari al barile. Martedì l’American Petroleum Institute ha riportato un aumento di 2,927 milioni di barili nelle scorte di petrolio greggio degli USA per la settimana terminata il 19 marzo. Il report settimanale dell’Energy Information Administration sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti verrà pubblicato alle 10:30 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei registrano una flessione: l’indice spagnolo Ibex scende dello 0,7%, lo STOXX Europe 600 arretra dello 0,1%, l’indice francese CAC 40 perde lo 0,2%, l’indice tedesco DAX 30 fa segnare -0,4% e il FTSE 100 di Londra registra un calo dello 0,1%. A marzo l’indice PMI manifatturiero IHS Markit dell’Eurozona è salito al livello record di 62,4, mentre l’indice PMI dei servizi, sempre a marzo, è cresciuto a 48,8 da 45,7 del mese precedente; nello stesso mese, l’indice PMI composito della Germania è salito a 56,8 da 51,1 registrato a febbraio, mentre l’indice PMI composito della Francia è salito da 47 a 49,5. A febbraio i prezzi alla produzione del Regno Unito sono cresciuti dello 0,9% su base annua, mentre il tasso di inflazione annuo del Paese è sceso allo 0,4% rispetto allo 0,7% di gennaio.

I listini asiatici sono per lo più in ribasso: l’indice giapponese Nikkei ha avuto un tonfo del 2,04%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare -1,30%, l’Hang Seng di Hong Kong ha perso il 2,03% e l’indiano BSE Sensex ha lasciato sul terreno l’1,6%; l’indice australiano S&P/ASX 200 ha guadagnato lo 0,5%. A marzo l’indice PMI dei servizi del Giappone è salito a 46,5 da una lettura finale di 45,8 a febbraio, mentre l’indice PMI manifatturiero della nazione è salito da 51,4 a 52; sempre a marzo, l’indice composito della produzione in Australia è salito a 56,2 contro il 53,4 del mese precedente.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di KeyBanc hanno mantenuto sul titolo BorgWarner Inc. (NYSE:BWA) il rating Overweight e hanno aumentato il target price da 51 a 55 dollari.

Martedì le azioni BorgWarner hanno avuto un tonfo dell’8%, chiudendo a 44,30 dollari.

Ultime notizie

  • Adobe Inc (NASDAQ:ADBE) ha riferito risultati del primo trimestre migliori del previsto e ha alzato la guidance per l’anno fiscale 2021.
  • Si prevede che il vaccino anti-Covid di Johnson & Johnson (NYSE:JNJ) osserverà un significativo aumento delle forniture dopo che Catalent Inc (NYSE:CTLT), partner di produzione della casa farmaceutica, ha ottenuto una fondamentale autorizzazione dall’autorità regolatoria statunitense, come riferito da Bloomberg News.
  • Martedì GameStop Corp. (NYSE:GME) ha riportato dati sugli utili sotto tono per il quarto trimestre; il business e-commerce ha continuato a essere la grande novità della società, con un aumento su base annua del 175% nel quarto trimestre e del 191% per l’intero anno fiscale.
  • Elon Musk, amministratore delegato di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), mercoledì ha annunciato che la casa automobilistica ha iniziato ad accettare pagamenti in Bitcoin per i suoi veicoli.

Nessun Articolo da visualizzare