Articolo del NYT venduto per $500.000 come NFT

L’offerta vincente è stata dell’utente @3fmusic e la transazione è stata effettuata in Ethereum

Articolo del NYT venduto per $500.000 come NFT
2' di lettura

Un giornalista che lavora per il quotidiano omonimo del New York Times Co (NYSE:NYT) giovedì ha venduto il suo articolo per oltre 500.000 dollari come token non fungibile (NFT). 

Cosa è successo: il pezzo giornalistico di Kevin Roose è stato venduto all’asta sul marketplace di Foundation per 350 Ethereum (565.915 dollari). Ethereum (ETH) aveva guadagnato il 2,53% a 1.620,37 dollari al momento della pubblicazione del presente articolo.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

L’offerta vincente è stata effettuata da un utente con username @3fmusic (Farzin). 

I termini di vendita del pezzo del Times garantiscono al vincitore dell’asta il token con un link a un’immagine dell’articolo in formato PNG; all’NFT non sono legati diritti d’autore o di riproduzione e il token non conferisce il copyright dell’articolo.

In base all’accordo, Farzin potrebbe essere presente in un successivo articolo del Times e come bonus aggiuntivo l’acquirente riceverà anche una breve nota vocale personalizzata da Michael Barbaro, presentatore di ‘The Daily’.

Perché è importante: “Il maggior beneficio di tutti, ovviamente, è possedere un pezzo di storia. Questo è il primo articolo in quasi 170 anni di storia del Times ad essere distribuito come NFT”, ha scritto Roose.

L’editorialista è rimasto sorpreso dall’esito dell’asta e dalle elevate offerte che ha attirato, dichiarando su Twitter di non poter “credere davvero che sia successo”.

Il ricavato della vendita andrà al Neediest Cases Fund del Times, un’organizzazione che sostiene opere di carità a New York e non solo; dato che l’ente di beneficenza non accetta criptovaluta, gli ETH verranno convertiti in dollari, dunque il ricavato non sarà deducibile dalle tasse, secondo Roose.

Fra gli altri strani oggetti da collezione disponibili come NFT, vi sono carta igienica, Pringles, una registrazione di flatulenze e sneaker.

Sophia, un robot umanoide, giovedì ha venduto opere d’arte da lei create per 700.000 dollari. 

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni del New York Times hanno chiuso in calo di quasi il 2,5% a 48,27 dollari e nella sessione after-hours hanno poi guadagnato quasi lo 0,9% a 409,55 dollari.