Perché Ethereum Classic è in rialzo

Ecco quali differenze esistono fra questa criptovaluta ed Ethereum

Perché Ethereum Classic è in rialzo

Ethereum Classic (ETC) è balzato del 13,94% a 17,01 dollari nelle prime ore di martedì.

Cosa è successo: la criptovaluta, un fork di Ethereum (ETH), ha avuto un’impennata del 38,03% negli ultimi sette giorni.

ETH, che è adesso la seconda maggiore criptovaluta al mondo per capitalizzazione di mercato dietro Bitcoin (BTC), ha guadagnato il 3,86% a 2.125,45 dollari al momento della pubblicazione dell’articolo; BTC ha guadagnato l’1,38% a 58.900,49 dollari.

Finora ETC ha avuto un rendimento del 200,4% dall’inizio dell’anno, mentre ETH e BTC hanno reso finora, rispettivamente, il 186,16% e il 102,18%.

Alla fine di marzo il team di Ethereum Classic ha twittato che Grayscale Investments, parte del Digital Currency Group (DCG), ha aggiunto quasi 161.612 ETC alle sue monete.

Barry Silbert, fondatore e amministratore delegato di DCG, è un sostenitore di ETC Classic e si mostra spesso entusiasta in pubblico riguardo alla moneta, secondo Reuters.

Perché è importante: Ethereum Classic è nato dopo un hard fork legato a contenzioso sulla blockchain di ETH nel luglio 2016, in seguito a una discussione sull’inversione della blockchain per annullare un attacco hacker.

L’attacco hacker aveva coinvolto il DAO (organizzazione autonoma decentralizzata), che alcuni mesi prima aveva raccolto 150 milioni di dollari in un’offerta iniziale di monete.

Se ETC rappresenta il ramo che non ha invertito la catena, ETH ha seguito un altro corso.

Entrambe le monete supportano i contratti smart, ma questo è l’unico punto che hanno in comune, dal momento che nella sua versione 2.0 ETH si è focalizzato sulle performance mentre si sposta verso un modello Proof of Stake.

Immagine cortesemente concessa da Etherplan.com

Un’altra differenza fondamentale riguarda la politica monetaria: mentre ETC ha un’offerta fissa limitata a 210 milioni di ETC, la politica monetaria di Ethereum 2.0 può essere modificata dalla sua comunità di sviluppatori, secondo Etherplan, un sito web gestito da Donald McIntyre, ex consulente finanziario di UBS Securities e Morgan Stanley.