Apple, ritardi di produzione per iPad e MacBook

Il rinvio da parte di Apple è dovuto alla crisi dei chip che sta interessando tutto il mondo

Apple, ritardi di produzione per iPad e MacBook
2' di lettura

I dispositivi MacBook e iPad di Apple Inc (NASDAQ:AAPL) stanno subendo ritardi nella produzione a causa dell’attuale carenza globale di chip, che sta colpendo in special modo il settore automobilistico e quello degli elettrodomestici, come ha riferito Nikkei Asia giovedì.

Cosa è successo: il report, che cita alcune fonti in particolare, afferma che la carenza globale di componenti ha causato ritardi in un passaggio fondamentale che precede l’assemblaggio finale nella produzione del MacBook, mentre a intaccare l’assemblaggio di alcuni iPad sarebbe stata la carenza di display e di componenti per display.

I ritardi hanno costretto Apple a rimandare una parte degli ordini di componenti per MacBook e iPad dalla prima alla seconda metà dell’anno, si legge nel report.

L’attuale carenza di chip ha colpito duramente le case automobilistiche da Detroit a Tokyo, comprese Tesla Inc. (NASDAQ:TSLA) e Ford Motor Company (NYSE:F), che sono state costrette a dare la precedenza alla produzione dei loro prodotti più redditizi; la crisi dei semiconduttori, che sembra essere in peggioramento, ha sconvolto le supply chain a livello globale e, secondo le previsioni, avrà un impatto ancora più pesante sugli attori tech di minore portata.

Perché è importante: è risaputo che Apple ha gestito la sua complessa supply chain in modo efficiente nonostante le dimensioni della sua attività. Finora il colosso tech di Cupertino non è stato coinvolto nell’attuale crisi che ha turbato i piani di produzione delle case automobilistiche globali e, ad oggi, i clienti Apple non si sono lamentati di eventuali ritardi.

I piani di produzione per gli iPhone, i prodotti di punta di Apple, finora non sono stati influenzati dalla carenza di scorte, ma la fornitura di alcuni componenti rimane limitata, secondo quanto riportato da Nikkei Asia.

Movimento dei prezzi: mercoledì le azioni di Apple hanno chiuso in aumento dell’1,34% a 127,90 dollari.

Leggi il prossimo: Thiel: Apple, Google e Bitcoin contro interessi USA