NFT, il parere di Mike Novogratz sui token non fungibili

Secondo il CEO di Galaxy Digital, gli NFT rimarranno con noi “per il resto della nostra vita”

NFT, il parere di Mike Novogratz sui token non fungibili

Mike Novogratz, amministratore delegato di Galaxy Digital, è rialzista sui token non fungibili (NFT) e ritiene che questi asset digitali tokenizzati esisteranno anche nel prossimo futuro.

Cosa è successo: in un’intervista con Bloomberg, Novogratz ha affermato: “Gli NFT saranno con noi per il resto della nostra vita”.

Il CEO di Galaxy Digital considera casi d’uso quali opere d’arte, proprietà intellettuale e oggetti da collezione implementati su blockchain come una tendenza appena agli inizi; “siamo alle primissime fasi, così tanto che ci sono piccole mini bolle che salteranno su e giù”, ha affermato l’amministratore delegato della società.

Novogratz ha spiegato che l’importante è non perdere la visione d’insieme; secondo lui, in futuro gli NFT cambieranno radicalmente il modo in cui garantiamo la proprietà intellettuale.

Perché è importante: i volumi medi di transazione e i prezzi degli NFT hanno rallentato dal loro picco di metà febbraio; la decelerazione ha portato alcuni a chiedersi se questa classe d’investimento emergente continuerà a rappresentare una parte importante del settore crypto.

Altri hanno apertamente messo in dubbio l’utilità degli NFT e li hanno definiti una bolla, compreso Beeple, probabilmente uno dei maggiori beneficiari della frenesia legata ai token non fungibili: l’artista, che ha venduto la sua opera d’arte digitale tokenizzata per 69 milioni di dollari, il mese scorso ha definito il settore “una bolla” e ha ammesso di aver rapidamente convertito tutte le criptovalute guadagnate dalla vendita in dollari statunitensi.

Le prospettive rialziste di Novogratz sui token non fungibili, in mezzo alla crescente incertezza che attualmente circonda il settore, ha fornito un rinnovato ottimismo agli appassionati di blockchain NFT.