Pfizer, rapporto 1° trimestre batte le stime di Wall Street

Pfizer prevede vendite di vaccini anti-Covid pari a 26 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2021

Pfizer, rapporto 1° trimestre batte le stime di Wall Street
  • Pfizer Inc (NYSE:PFE) ha riportato vendite del primo trimestre pari a 14,6 miliardi di dollari, in aumento del 45% su base annua e superando la stima di consenso di 13,6 miliardi; l’azienda ha registrato un impatto favorevole del 3% dal cambio valuta.
  • Escludendo le vendite del vaccino contro il COVID-19 (BNT162b2), pari a 3,5 miliardi di dollari, i ricavi complessivi sono aumentati dell’8% a livello operativo, includendo anche un impatto negativo del 5% dalla strategia dei prezzi.
  • La crescita di Pfizer è stata trainata da un aumento delle vendite di BNT162b2, Eliquis (+25%), Vyndaqel/Vyndamax (+88%), Xeljanz (+18%), Xtandi (+28%), Inlyta (+34%), così come i farmaci biosimilari, che sono cresciuti del 79% a livello operativo a 530 milioni di dollari, e i prodotti ospedalieri, che hanno fatto segnare un +10% a 2,3 miliardi di dollari.
  • Gli utili per azione rettificati, pari a 0,93 dollari, sono in crescita del 47% su base annua e hanno superato la stima di consenso di 0,78 dollari; gli utili per azione riportati sono cresciuti del 44% a 0,86 dollari.
  • Dividendo: Pfizer ha mantenuto il suo dividendo trimestrale a 0,39 dollari per azione e non è stato ridotto a causa dell’avvio di un dividendo trimestrale da parte di Viatris Inc.
  • Guidance: Pfizer stima un fatturato derivante dal vaccino anti-Covid di circa 26 miliardi di dollari, contro i 15 miliardi stimati in precedenza; la cifra include 1,6 miliardi di dosi che dovrebbero essere consegnate quest’anno in base ai contratti firmati fino a metà aprile 2021.
  • La società ha aumentato le previsioni di fatturato per l’anno fiscale a 70,5-72,5 miliardi di dollari dalla precedente forbice di 59,4-61,4 miliardi e ha battuto le stime di consenso, che si attestavano a circa 63 miliardi.
  • La società prevede utili per azione rettificati di 3,55-3,65 dollari, rispetto alla precedente guidance di 3,10-3,20 dollari, battendo la stima di consenso di 3,36 dollari.
  • Pfizer, inoltre, ha affermato che sta lavorando a una nuova formulazione del vaccino contro il COVID-19 che potrebbe essere conservata a temperature da frigorifero per un periodo massimo di 10 settimane.
  • Movimento dei prezzi: martedì, all’ultimo controllo, le azioni PFE erano in rialzo dell’1,4% a 40,37 dollari nella sessione pre-market.