Cosa significa per la tecnologia 5G la carenza di semiconduttori

1' di lettura

Il team del fondo Neuberger Berman 5G Connectivity di Neuberger Berman analizza come senza i chip e i software sia impossibile creare un’economia globale sempre più connessa

A causa della chiusura degli impianti di produzione durante il lockdown, il mondo sta soffrendo la carenza di semiconduttori. Questi sono il componente fondamentale di tutte le tecnologie e l’elemento indispensabile per la crescita di un’economia globale sempre più connessa, trainata dai dati e dal 5G. Senza non esisterebbero gli smartphone, i computer e l’intelligenza artificiale, strumenti che dallo scoppio della pandemia sono diventati sempre più centrali nella quotidianità di tutti. Il problema è che la creazione di nuove capacità produttive di semiconduttori richiede anni.

L’IMPEGNO DEGLI STATI UNITI

È l’analisi elaborata dal team del fondo Neuberger Berman 5G Connectivity di Neuberger Berman, che per far capire l’importanza dei semiconduttori per l’economia e la sicurezza delle nazioni ricorda come il presidente degli Stati Uniti Joe Biden abbia presentato un piano infrastrutturale di 2.000 miliardi di dollari che prevede specificatamente un investimento di 50 miliardi nella produzione e nella ricerca di semiconduttori. Altri 100 miliardi inoltre, ricorda sempre il team, serviranno a garantire una copertura a banda larga ad alta velocità in tutti gli Stati Uniti…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.

Nessun Articolo da visualizzare