Apple, class action in Regno Unito sul costo delle app

Il colosso di Cupertino è accusato di aver imposto un sovrapprezzo ai consumatori sulle app scaricate dall’App Store

Apple, class action in Regno Unito sul costo delle app

Apple Inc (NASDAQ:AAPL) si trova ad affrontare una class action a Londra con l’accusa di aver imposto un sovrapprezzo sugli acquisti nell’App Store a circa 20 milioni di clienti britannici, secondo un report pubblicato lunedì da Bloomberg.

Cosa è successo: la denuncia, presentata davanti al Competition Appeal Tribunal, chiede alla società californiana di risarcire gli utenti di iPhone e iPad del Regno Unito per l’addebito di una commissione standard del 30%, ritenuta “eccessiva” e “illegale”. Bloomberg ha osservato che l’azione collettiva potrebbe costare ad Apple oltre 2 miliardi di dollari di pagamenti.

La recente denuncia è stata presentata una settimana dopo l’avvio di un altro processo antitrust nel quale Epic Games (produttore del videogioco Fortnite) ha accusato Apple di gestire i suoi marketplace come un monopolio, imbrogliando sviluppatori e consumatori.

La ricorrente principale è Rachael Kent, professoressa al King’s College di Londra, la quale afferma che Apple sta abusando della sua posizione dominante nel mercato degli app store, il che a sua volta danneggia i consumatori britannici.

L’anno scorso Apple ha introdotto un nuovo programma che ha ridotto la commissione dell’App Store dal 30% al 15% per gli sviluppatori che guadagnano fino a 1 milione di dollari all’anno dalle loro app e per coloro che sono nuovi nello store.

Perché è importante: Apple ha descritto la causa come “infondata”, affermando che il costo della commissione è in linea con quello di altri marketplace digitali – secondo il report, che cita una dichiarazione e-mail del colosso tecnologico.

Il produttore di iPhone afferma che l’84% delle app sull’App Store sono gratuite e agli sviluppatori non viene addebitato nulla, mentre una buona parte degli sviluppatori pagano una commissione ad Apple perché vendono un bene o un servizio digitale e dunque hanno diritto a un tasso di commissione del 15%, ha detto la società.

Movimento dei prezzi: lunedì le azioni AAPL hanno chiuso con una flessione del 2,58% a 126,85 dollari.

Leggi il prossimo: Foxconn dimezza produzione iPhone 12 di Apple in India

Nessun Articolo da visualizzare